venerdì 31 marzo 2017

LITTLE STEVEN al PISTOIA BLUES IL 4 LUGLIO


PISTOIA BLUES FESTIVAL

LITTLE STEVEN

& The Disciples of Soul

4 luglio 2017 h.21:30 - Piazza Duomo

38esima Edizione - UNICA DATA ITALIANA

PISTOIA - Little Steven, storico collaboratore e chitarrista di Bruce Springsteen, ha riunito i Disciples of Soul e terrà un unico concerto italiano il prossimo 4 luglio alla 38esima edizione del Pistoia Blues Festival 2017SteveVan Zandt (suo vero nome) della E Street Band, anche attore e produttore di successo, torna nei panni di leader della sua band esattamente dopo 25 anni di assenza ed una interminabile serie di concerti nel mondo con il Boss. La data del 4 luglio, anniversario dell’indipendenza americana, colora ulteriormente lo spettacolo italiano che si preannuncia, soprattutto per gli springsteeniani irriducibili, un evento unico. Senza dimenticare le origini di Steven, solo uno dei numerosi elementi della E Street Band a vantare concrete origini italiane.
Autore di una musica diretta con influenze soul e rhythm and blues, “Miami” Steve Van Zandt, diventato strada facendo Little Steven, ma nato Steven Lento, ha riunito i pirotecnici Disciples of Soul con cui ha pubblicato 5 album in passato. Famoso nel mondo per la sua bandana da pirata in testa, ormai suo marchio distintivo, ha annunciato recentemente il suo rientro in studio di registrazione per tornare alle radici  del “Rhythm and Blues” e lavorare al suo primo album da solista dopo 15 anni. 
Tra i più fedeli musicisti accanto a Bruce Springsteen sin dalle prime apparizioni giovanili, Steven Van Zandt inizia la sua carriera da solista negli anni ’80. Dall’aprile 2002 conduce il programma radiofonico settimanale Little Steven’s Underground Garage, trasmesso in oltre 200 stazioni americane e internazionali, durante il quale accompagna i suoi ascoltatori in un viaggio di due ore alla scoperta delle perle musicali di sessant’anni di rock’n’roll, lasciando anche spazio alle band emergenti di ogni parte del mondo. Il successo del programma ha fatto sì che Little Steven’s Underground Garage uscisse dalla dimensione radiofonica fino a diventare un brand riconoscibile associato anche a televisione, eventi live, album e molto altro. Dopo l’esperienza ne I Soprano, Steven ha continuato a lavorare nel mondo della tv come co-autore, produttore esecutivo, music supervisor e regista di Lilyhammer, la prima serie prodotta da Netflix, che ha ottenuto diversi riconoscimenti a livello internazionale. Inoltre, è anche promoter, attivista politico e fondatore della label Wicked Cool Records.
I biglietti per il concerto di Little Steven & The Disciples of Soul saranno in vendita da mercoledì 22 febbraio (ore 11) su:
Cast annunciato Pistoia Blues Festival 2017 - date estive
28/06/17 FRANCO BATTIATO con la Royal Philharmonic Orchestra - Piazza Duomo
04/07/17 LITTLE STEVEN & The Disciples of Soul - Piazza Duomo
07/07/17 THE JESUS AND MARY CHAIN - Piazza Duomo
12/07/17 GOGOL BORDELLO - Piazza Duomo

14/07/17 - TOM ODELL - Piazza Duomo

giovedì 30 marzo 2017

FRANTI MM


FRANTI MM, un nuovo Fuoco

20 APRILE TORINO
21 APRILE FIRENZE
 (Next Emerson) con KARAKURI 
22 APRILE COSENZA (LunAnera) 

https://youtu.be/t9uSg_A714A 
https://youtu.be/DRAQgQTkUno 
https://youtu.be/95g7-d8seXc 
https://youtu.be/vF-ZxtQkGxU


Franti MM è il nome del collettivo formato nel 2016 nel solco dell’indipendenza politica e artistica di Franti (1982-1987) attraverso il contributo di compagne/i di viaggio creativamente liberi e uniti.



Collettivo ad assetto variabile, FRANTI MM è al momento
Giovanna Mais
Gianluca Della Torca
Luca Buonaguidi
Talee Giaccone
Stefano Giaccone

Stella binaria di FRANTI MM è Airportman

grazie a Samuel F x le immagini

Claudio P ARCI Val Susa Bar Pepper MS Jacopo D T Maurizio C Battiti Radio RAI Giovanni M Marco T MEP Roberto B Paper Resistance Marco P Davide S Dario R Maria Pinke Jessica M Martina P

mercoledì 29 marzo 2017

Prog & Dintorni del 31 marzo dedicato a Steve Hackett


Venerdì 31 marzo, su www.radiovertigo1.com, dalle 21 alle 23, appuntamento settimanale con "Prog & Dintorni" condotto da Gianmaria Zanier.
In vista dell'imminente arrivo in Italia in Tour, puntata dedicata a
STEVE HACKETT, con molti brani indimenticabili dei "primi" GENESIS, alcuni momenti della carriera solista (compreso il nuovissimo cd "The Night Siren") e i due capitoli "THE ROME PRO(G)JECT" dell'altro "ospite d'onore" della serata, VINCENZO RICCA.
Nel corso della diretta, grazie anche alla boxline, la CHAT che si trova alla destra del video in cui state vedendo oltre che ascoltando la trasmissione, verrà ripercorsa la storia dei GENESIS, di STEVE HACKETT e dei due progetti "THE ROME PRO(G)JECT", con le foto dei VINILI, i CD e gli SCATTI PIU' CELEBRI.

Per riascoltare la replica della puntata, basta cliccare il consueto link: http://www.radiovertigo1.com/progedintorni 


lunedì 27 marzo 2017

IL SISTEMA “EARLY TAPES”


Sta per essere pubblicato IL SISTEMA “EARLY TAPES”. ..


L’album sarà un vinile 180 grammi con CD identico nei suoi contenuti e posto in omaggio nella confezione. 


domenica 26 marzo 2017

INIOR in concerto: Hypnerotomachia Live



Giovedì 20 Aprile 2017 - ore 21:30

Traffic Live presenta
:

INIOR

@ Traffic Club
Via Prenestina 738 00155 Roma


ingresso con tessera € 5



Dicono di loro…

"Gli Inior hanno un progetto serio in testa, un difficile percorso che hanno perseguito con grande determinazione, un insieme di momenti che è davvero un piacere ascoltare, hanno sapientemente evitato certi barocchismi che avrebbero inesorabilmente portato la band ad essere una delle tante “cover” band fotocopia del mondo progressive." [RomaSuona]

"Un’opera prima multiforme, ben interpretata e con diversi spunti interessanti" [Hamelin Prog]

"il sogno è la dimensione che meglio si adatta alle atmosfere irreali e sospese di un album meraviglioso che è come un viaggio nello spazio a bordo di un vascello interstellare" [xtm]

"Per tutta la serata il pubblico ha potuto godere di una immersione totale nelle immortali sonorità del progressive rock in un modo intelligente e di gusto, che senza derive nostalgiche ha saputo gettarsi nel futuro prendendo il meglio dal passato." [Rock by Wild]


Formazione:
- Marco Berlenghini (Guitar&Voice)
- Antonio Coronato (Bass)
- Daniel Mastrovito (Keyb)
- Daniele Pomo (Drum)
- Flavio Stazi (Voice)


Ascolta Gratuitamente l'album HYPNEROTOMACHIA
inior.bandcamp.com

@ Traffic Club
Via Prenestina 738 00155 Roma


ingresso con tessera € 5
________________________

Come raggiungerci:

IN MACCHINA:

Dal GRA uscita 16 (Prenestina) direzione Roma centro

MEZZI PUBBLICI:

Da Piazzale prenestino:

Prendere la linea 14 (TOGLIATTI) per 20 fermate e scendere alla fermata PRENESTINA/LARICI
Recarsi alla fermata PRENESTINA/LARICI e prendere la linea 314 (ROTELLO) per 3 fermate o 313 (LONGONI/INPS) o 501 (ROCCA CENCIA/STABILIMENTO AMA) e scendere alla fermata PRENESTINA/STADERINI


Da Ponte Mammolo:

Prendere la linea 508 (MONDAVIO) per 11 fermate e scendere alla fermata PRENESTINA/STADERINI


Da Termini:

Prendere la linea 14 (TOGLIATTI) per 20 fermate e scendere alla fermata PRENESTINA/LARICI
Recarsi alla fermata PRENESTINA/LARICI e prendere la linea 314 (ROTELLO) per 3 fermate o 313 (LONGONI/INPS) o 501 (ROCCA CENCIA/STABILIMENTO AMA) e scendere alla fermata PRENESTINA/STADERINI

Per ulteriori indicazioni visitare il sito:

http://www.atac.roma.it/



Website. www.iniormusic.com
E-mail. info@inior.it
Tel. +39-3394109334 +39-3341639828
Facebook. www.facebook.com/inior
Twitter. www.twitter.com/iniorofficial


sabato 25 marzo 2017

"USCITANORD": CONCERTO DI PRESENTAZIONE DEL NUOVO ALBUM "IL SOGNO OCCIDENTALE"


"USCITANORD"
CONCERTO DI PRESENTAZIONE DEL NUOVO ALBUM
"IL SOGNO OCCIDENTALE"

VENERDÌ 31 MARZO
TEATRO COMUNALE DI CITTÀ SANT'ANGELO (PE) ORE 21.30
Entrata libera

Venerdì 31 marzo alle 21.30, presso il Teatro Comunale di Città Sant'Angelo (PE), gli Uscitanord presenteranno ufficialmente il loro nuovo album "Il Sogno occidentale"

Sarà Città Sant'Angelo a ospitare la prima tappa de "Il Sogno occidentale Tour" degli Uscitanord, che il 31 marzo alle 21.30, presso il Teatro Comunale di Piazza IV novembre, presenteranno ufficialmente il loro nuovo album, per un concerto all'insegna della migliore canzone d'autore italiana.
Quinto lavoro discografico della band pescarese ed edito da I Cuochi Music (MI), "Il Sogno occidentale" è un disco che racconta il nostro tempo, e che racchiude già nel titolo la volontà di mettere a nudo, ora con parole amare e disilluse, ora attraverso una sagace ironia, le contraddizioni della nostra era. Osservando quel "Sogno occidentale" che fa leva sulle speranze di chi fugge da paesi oppressi dalla guerra in cerca di un futuro migliore, nasce infatti la voglia di raccontare la vita in modo diverso, recuperando l'essenzialità e la visceralità delle piccole cose.


Con uno sguardo denso di poesia ma filtrato dalla consapevolezza della maturità, il nuovo album degli Uscitanord mette a punto un progetto artistico ormai consolidato, dove alla cura meticolosa dei testi si somma un'identità musicale poliedrica, che attinge tanto dalla musica colta quanto da quella popolare, passando attraverso le sonorità latine, il rock, la musica elettronica e il jazz.
In quasi vent'anni di carriera la band pescarese ha conseguito diversi premi e riconoscimenti legati alla canzone d’Autore e si è esibita nei locali più prestigiosi del panorama italiano, ma senza mai svilire il profondo legame affettivo con la propria terra e con le proprie radici.
Per questa ragione il concerto al Teatro Comunale di Città Sant'Angelo è una tappa dovuta. È qui infatti che gli Uscitanord, per tradizione e per scelta, presentano ogni loro nuovo album ed è da qui che avrà inizio il tour che li porterà a calcare i palchi della penisola sulle note de "Il Sogno Occidentale".


L'evento è a ingresso libero

Formazione Live:

Marco Belisario, voce, chromonica e percussioni
Marcello Malatesta, pianoforte, tastiere e sintetizzatori
Mauro De Federicis, chitarre
Angelo Albano, basso elettrico
Bruno Marcozzi, batteria

Per maggiori informazioni:
Teatro Comunale di Città Sant'Angelo
Tel.085 969 62 66

Contatti e social



Press office
Susanna Giusto
(+39) 347 96 62 818

Artwork di “Il Sogno occidentale” a cura di Fabio Ciminiera




BIOGRAFIA
La band Uscitanord ha una storia lunga quasi venti anni. L’idea dei fondatori e autori Marco Belisario e Marcello Malatesta, era e rimane ancora oggi quella di intraprendere un percorso creativo che unisca le forme e il linguaggio tipici della canzone d’autore italiana (e non solo) con uno stile compositivo più eterogeneo e capace di con-fondere il jazz con il rock o la musica popolare italiana con quella latina o africana.
Nel 2002, realizzano il primo album dal titolo “Vizi, vezzi e virtù“ che racconta storie vissute attraverso la pratica dell’-autoironia, una autoproduzione dove la passione per il jazz, i versi particolarmente ispirati e la riscoperta del suono caldo degli strumenti acustici, avvicinano la band a uno stile che si insinua timidamente nel genere della canzone d’autore.
Nel 2006 l’album “La nostra cecità“, secondo lavoro discografico con undici brani inediti che danzano con ironia, passione e intima sofferenza sulle cecità dell’uomo comune e le sue infinite contraddizioni.
Nel 2011 il nuovo lavoro “Prova d’Artista” (special guest Bepi D’Amato al clarinetto), un mix di suoni avvolgenti e profondi pensieri di confine, dove la realtà si schiaccia in una visione crepuscolare, in tempi lunghi e a bassa velocità, capaci di narrare uno sguardo doppio tra note e parole, tra mondo immaginato e persone reali della provincia, dove ironia, introspezione e durata si contaminano l’un l’altro senza mai confondersi.
Il 2013 è l’anno dell’album “Non Aspettare“, una collezione di otto brani inediti, che si aprono a un diverso approccio al vivere come al fare musica. Alla complessità della vita di tutti i giorni, Uscitanord contrappone la semplicità e la trasparenza dei desideri e delle cose piccole e vissute. Sono canzoni accoglienti, dal sound acustico contaminato da sonorità elettriche, che non appesantiscono l’ascolto e lasciano spazio all’ampiezza delle singole storie e alla loro meraviglia.
Uscitanord, spesso definita come una delle Band più interessanti del panorama musicale italiano, ha conseguito diversi riconoscimenti nelle manifestazioni legate alla canzone d’Autore, tenuto concerti nei teatri e locali più prestigiosi come il Blue Note di Milano con i loro brani ascoltati più volte nel circuito delle Radio nazionali più importanti. A Febbraio 2017 l’uscita del nuovo album “Il Sogno Occidentale” con l’etichetta I Cuochi Music – Milano, undici brani inediti attraverso i quali vengono raccontate le diverse realtà di questo tempo con alternanza di sentimenti, da quello critico a quello ironico, dal richiamo alle proprie tradizioni culturali a momenti di assoluta dolcezza che invitano a superare le distrazioni del quotidiano.

Gli Uscitanord sono: Marco Belisario (voce, chromonica e percussioni), Marcello Malatesta, (pianoforte, tastiere e sintetizzatori), Mauro De Federicis (chitarre), Angelo Albano (basso elettrico), Bruno Marcozzi (batteria).



Maghi di Ozzy, serie di appuntamenti live a supporto di "Ho Perso l'Eden"


Maghi di Ozzy, serie di appuntamenti live a supporto di "Ho Perso l'Eden"

Prosegue l'intensa attività dal vivo dei Maghi di Ozzy a supporto del proprio disco d'esordio dal titolo Ho Perso l'Eden, un lavoro che sta raccogliendo un folto numero di consensi tra pubblico e critica.
La band toscana, sarà di scena il 23 di Marzo in quel di Siena presso lo Skilè Music Bar. Mentre per il prossimo 14 di Aprile è stato fissato un appuntamento imperdibile. I Maghi di Ozzy infatti si esibiranno dal vivo presso l'Hard Rock Cafè di Firenze, per uno show che si preannuncia sensazionale! Nel mese di Maggio, precisamente giorno 11, sarà da non perdere lo show al Cacio e Pere di Siena, successivamente il 27 si esibirà al Rock Heat di Arezzo con diretta su Radio Effe.

Ufficiale la presenza dei Maghi di Ozzy nel primo week-end di Firenze all'Home Festival di Treviso.

Meeting di Primavera a Castiglione del Lago


venerdì 24 marzo 2017

VERGANTI – ATLAS: la campagna di crowdfunding su Musicraiser


VERGANTI – ATLAS

I Verganti sono un nuovo progetto di Rock Progressivo Italiano. Il progetto nasce a Torino su iniziativa di Adolfo Pacchioni, organizzatore del festival PROG TO ROCK.
I Verganti sono composti da Adolfo Pacchioni, compositore,  chitarra, cori; Gianni Vazzana tastiere e cori; Gigi Morello batteria e arrangiamenti ritmici; Giulia Cardia voce e cori; Paolo Bellardi, basso; Savino de Palo voce solista.

Il sound dei Verganti si situa idealmente negli anni ’70, con riferimenti a band come Uriah Heep e New Trolls. Con in più una verve melodica a tratti “Pucciniana”.

I Verganti sono al momento una band indipendente che si auto-produce. Per far ciò ha aperto una campagna di crowdfunding su Musicraiser, la più grande piattaforma internet per questo tipo di progetti musicali.  Andando alla pagina Verganti di Musicraiser è possibile pre-acquistare il CD o il vinile, personalizzati solo per i “raiser”, ovvero tutti coloro che sosterranno il progetto dal 20 marzo al 20 maggio, ordinando uno dei tanti articoli messi in pre-vendita.
E’ sufficiente una carta pre-pagata e 5 minuti, andando a questo link (dove troverete tutte le informazioni dettagliate).


Potete conoscere meglio i Verganti anche tramite la loro pagina FB


o ascoltando un premix su soundcloud






Mandela Night: Agorà con Patrizio Fariselli e Line Out Dance Comapany


Hello,
serata dedicata ai diritti umani, pace e cultura:

Mandela Night - Venerdì 31 marzo - Auditorium parco della musica (Roma)

Agorà con Patrizio Fariselli e Line Out Dance Comapany

Fate/vi del bene... andatelo a vedere...
Wazza

31/03/2017 Teatro Studio Borgna ore 21:00
"MANDELA NIGHT 2017"
|Musica e danza per i diritti umani, la pace e la cultura|

“La Cultura è l’ arma più potente che puoi usare per cambiare il mondo.” Nelson Mandela 

__________________________  _____________________

Agorà
"Bombook" progressive jazz
featuring:
Patrizio Fariselli _ piano
Mike Rossi _ sax

Renato Gasparini _ chitarra
Ovidio Urbani _ sax
Massimo Manzi _ batteria
Lucio Cesari _ basso
Gianni Pieri _ violoncello
Gabriele Possenti _ chitarra
Marco Agostinelli _ flauto
________________________________________________

LineOut Dance Company
"Se(i)ntieri-Dieci Mondi"
Regia e Coreografia: Mauro Bocchi
Musiche originali: Marco Schiavoni
Danzatori: Anna Gasparini, Alice Zucconi, Maria Elena Gasparini, Beatrice Castelli, Fabiola Tacchi, Eleonora Alagna, Antonio Buonaiuto.

Agorà gruppo storico del jazz-rock progressive italiano (Live in Montreux 1974, Agorà 2 1976, Ichinen 2014). Nel 2016 con Patrizio Fariselli (Area) nasce il nuovo album Bombook: pacifiche bombe di cultura. In questo spettacolo unico oltre a Patrizio Fariselli si unirà alla band Mike Rossi raffinato sax e “pilota” del jazz in Sudafrica. Il suo ultimo lavoro Take Another Five (dedicato a Dave Brubeck e Nelson Mandela) ben si sposa con questo evento. La LineOut Dance Company ne condivide il pensiero: partendo dalla mappa dei dieci mondi della filosofia buddista, che permeano ogni istante di vita, riconoscendo i sei "cattivi sentieri" possiamo elevarli verso i mondi nobili, quelli in grado di trasformare il karma individuale e collettivo. Mandela Night 2017 (prima edizione) vuole rivitalizzare il messaggio etico di Nelson Mandela. La cultura così vissuta genera una rivoluzione, influenza l'ambiente e sviluppa la sensibilità; non può generare odio e violenza, ma solo creare legami.
Serata condotta da Andrea Caimmi.


giovedì 23 marzo 2017

TOUR DATES 23-29 MARZO 2017, di Zia Ross

TOUR DATES 23-29 MARZO 2017


Giovedì 23/03

BLUE NOTE ‑ Via Borsieri, 37 ‑ Q.Re Isola ‑ MILANO (MI)
ITALIAN DIRE STRAITS
Ore 21.00

MAGAZZINI GENERALI ‑ Via Pietrasanta 16 ‑ MILANO (MI)
THE NEAL MORSE BAND
Neal Morse, cantante, tastierista e polistrumentista statunitense, cofondatore degli Spock’s Beard e membro dei supergruppi Transatlantic e Flying Colors, arriva in Italia con la sua band.
Inizio concerto ore 21
Costo biglietto 40 euro

POLITEAMA ROSSETTI ‑ VIALE XX SETTEMBRE 45 ‑ TRIESTE (TS)
LOREENA MCKENNITT
A TRIO PERFORMANCE
info:  040/359351 ‑ http://www.ilrossetti.it ‑ https://www.facebook.com/ilrossetti/
A distanza di 5 anni torna in Italia Loreena McKennitt e, dopo il successo in Canada e USA, porterà nel nostro Paese la sua straordinaria performance in trio per cinque appuntamenti da non perdere.
L’icona indiscussa della musica celtica sarà giovedì 23 marzo al Teatro Politeama Rossetti di Trieste, venerdì 24 marzo al Gran Teatro Geox di Padova, domenica 26 marzo alla Sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, lunedì 27 marzo al Teatro Obihall di Firenze e martedì 28 marzo al Teatro della Luna di Assago (MI).
I membri del fanclub potranno acquistare i biglietti in presale su Ticketone a partire dalle ore 10 di mercoledì 28 settembre, mentre le regolari prevendite saranno attive sullo stesso circuito dalle ore 10 di venerdì 30 settembre.
Le performance di Loreena McKennitt, acclamate dalla critica di tutto il mondo, narrano la musica e le storie che hanno ispirato l’artista durante i suoi viaggi esotici alla ricerca delle tradizioni celtiche, dalla Cina alla Mongolia, fino alla Turchia e all’Irlanda. Il tutto si è arricchito grazie al connubio con la poesia mistica di Yeats e l’opera di autori classici quali Shakespeare e Tennyson e comprende il materiale tratto dal suo Troubadours on the Rhine, che nel 2012 le è valso la candidatura al Grammy. Insieme a Loreena McKennitt sul palco ci saranno due dei suoi collaboratori di più lungo corso, il chitarrista Brian Hughes e la violoncellista Caroline Lavelle. Questa sua performance in trio ha un carattere molto più intimo rispetto alle precedenti esibizioni con la sua band e si intreccia con le storie personali e ispirate che vanno a toccare direttamente gli animi del pubblico.
È difficile credere che siano passati 5 anni dall’ultima volta che siamo venuti in Europa, e per noi è un periodo davvero lungo – dice Loreena McKennitt – Abbiamo sempre amato le performance all’estero, soprattutto in primavera. Sono personalmente impaziente di condividere con il pubblico questa performance in trio e in particolare la sua intrinseca intimità. E, naturalmente, è sempre un piacere incontrare nuove persone e riconnettersi con quelle che abbiamo incontrato durante i precedenti tour.”
Biglietti Ticketone
Platea A/B: € 52,00 + prev.
Platea C: € 45,00 + prev.
I Galleria: € 40,00 + prev.
II Galleria: € 35,00 + prev.
Loggione visibilità limitata: 25,00 + prev.

SIR DRAKE PUB ‑ Lungomare Europa (C/O Miramare) ‑ SOVERATO (CZ)
FAUST & MALCHUT ORCHESTRA
Faust & Malchut Orchestra è la band che dal 2012, porta in scena il repertorio di Fausto Bisantis; non una vera orchestra, bensì una sorta di power trio di rock orchestrale, che strizza l’occhio al progressive e all’istrionismo zappiano degli anni ’70, attraverso la commistione di suoni analogici e tecnologie moderne e un ripiegamento verso i territori del blues e del funky.
inizio ore 23.00, ingresso gratuito

TPO ‑ Via Casarini 17/4 ‑ BOLOGNA (BO)
JUNKFOOD
info:  051/5285884 ‑ tpo@mail.com ‑ www.tpo.bo.it ‑ www.facebook.com/tpo.bo.it
Quartetto strumentale che fonde il rock progressive e la psichedelia con la musica elettronica e la musica da film, passando attraverso le forme più radicali di improvvisazione jazzistica. Nel 2014 è uscito l’album “The cold summer of the dead”, seguito nel 2015 da “Italian Masters – vol. 1: Piero Umiliani” e nel 2016 da “Italian Masters – Morricone | Umiliani | Trovajoli”, lavori, questi ultimi due, in cui la band, insieme a Enrico Gabrielli, reinterpreta brani dei tre grandi maestri italiani.

AUDITORIUM MORTARA ‑ Viale Dante ‑ MORTARA (PV)
ANTONIO FARAO'
MORTARA JAZZ
info:  0384/256411 ‑ auditorium@comune.mortara.pv.it ‑ www.comune.mortara.pv.it/auditorium.html
JAZZ FESTIVAL CITTÀ DI MORTARA http://www.jazzfestivalcittadimortara.it
"Antonio Faraò é da tempo l'orgoglio del giovane JAZZ italiano in tutto il mondo. Non si contano per lui i riconoscimenti, premi internazionali e partecipazioni ai jazz-festival più significativi. Vanta anche prestigiose collaborazioni discografiche, concerti e jam-session (molte delle quali avvenute sul nostro palco) con artisti di fama mondiale, come Pat Metheny, Lee Konitz, Steve Grossman, Tony Scott, Wayne Dockery, Richard Galliano, Billy Cobham, Franco Ambrosetti, Chico Freeman, Miroslav Vitous, John Abercrombie, senza contare invasioni nel campo della musica d' autore come le collaborazioni nientemeno che con Mina.. Ci aspettiamo in queste due serate, una rinnovata tensione creativa di Antonio come pianista e come leader del grande jazz, in un affascinante interplay sorretto dalla passione e dalla raffinata vocazione solistica di artisti del calibro di Marco VAGGI al Contrabbasso e Dominik EGLI alla Batteria.”

BRAVO CAFFE' ‑ Via Mascarella 1 ‑ BOLOGNA (BO)
JIMMY OWENS
info: 051/266112 ‑ 333/5973089 ‑ www.bravocaffe.it
Jimmy Owens è nato il 9 dicembre 1943, a New York, New York. trombettista jazz; ha iniziato a suonare la tromba all'età di quattordici anni e a quindici era con la band di Miles Davis.
Ha suonato con vari artisti jazz come Max Roach, Duke Ellington, Charles Mingus, Kenny Barron, Count Basie, Benny Golson, Billy Taylor, Lionel Hampton, Hank Crawford e altri noti artisti. Tutti in tutta la sua carriera musicale.

TEATRO DI VARESE "MARIO APOLLONIO"Piazza Della RepubblicaVARESE (VA)
VINICIO CAPOSSELA
info:  0332-284224 ‑ teatro@teatrodivarese.it ‑ www.teatrodivarese.org
Biglietteria 0332-247897 ‑ biglietteria@teatrodivarese.it

SALA DEGLI ARAZZI DELLA GALLERIA ALBERONI ‑ Via Emilia Parmense, 67 ‑ PIACENZA (PC)
REGINA CARTER 4ET "SIMPLY ELLA"
PIACENZA JAZZ FEST
Piacenza Jazz Club
Via Musso 5, 29122 Piacenza
Tel 0523579034
Regina Carter violino
Marvin Sewell chitarra
Jesse Murphy contrabbasso
Alvester Garnett batteria
Interi € 20 ‑ Ridotti € 16
(Prevendita meno 1 euro)
Prevendita online
Concerto in abbonamento
Continua la fortunata e proficua collaborazione con la Galleria Alberoni, che anche quest’anno ospiterà nella splendida Sala degli Arazzi uno dei concerti di punta del cartellone.In occasione del 100° compleanno di una leggenda musicale, l’album e il tour di Regina Carter celebrano l'incomparabile Ella Fitzgerald, fonte di ispirazione musicale della violinista. Un'influenza che l’accompagna da una vita, un legame viscerale quello per la musica di Ella.L’affermata violinista Regina Carter, originaria di Detroit, oggi è considerata il violino jazz più importante e significativo al mondo, dopo quello leggendario di Stephane Grappelli. Combina una tecnica mozzafiato e qualità profonde di composizione e di improvvisazione con un nuovo, irruente approccio allo strumento. Con la sua tecnica e le sue capacità è riuscita ad ampliare l’immagine comune del violino che si è andata stratificando nel tempo. La musicista è andata al di là dell’immaginario medio che associa il violino alla musica classica e a quella country, fino a far coincidere questi generi con l’unico impiego possibile dello strumento, perseguendo con determinazione e risultati stupefacenti anche un nuovo approccio, tramite l’esplorazione di nuove possibilità sonore attraverso i suoni percussivi, che si ottengono utilizzando la parte anteriore dello strumento, ossia la parte in legno. Nelle mani della Carter il violino mostra così non soltanto il suo lato melodico, bensì anche le sue possibilità percussionistiche. Regina Carter dimostra la sua maturità e la sua voglia di esplorare nuove vie e combinazioni musicali. La leggerezza con cui riesce a cambiare genere musicale, proviene probabilmente dai molteplici influssi musicali nella sua vita, a partire dalla musica classica.


Dal 23 al 26 marzo 2017

VARIE SEDI ‑ MORTARA (PV)
JAZZ FESTIVAL CITTÀ DI MORTARA 2017 ‑ IV EDIZIONE
ANTONIO FARAÒ TRIO
ROBERTO OLZER TRIO
FRANCO CERRI QUARTET
INSIDE JAZZ QUARTET
ANDREA TOFANELLI & WALLY’S BIG BAND
E TANTI ALTRI
info:  Programma completo
Per info

TEATRO METROPOLITAN ‑ VIA SANT'EUPLIO 21 ‑ CATANIA (CT)
JESUS CHRIST SUPERSTAR
DI TIM RICE E ANDREW LLOYD WEBBER
CON TED NEELEY ‑ JESUS
info:  095/322323 ‑ 095/316596 ‑ www.metropolitan.catania.it
JESUS CHRIST SUPERSTAR
di Tim Rice e Andrew Lloyd Webber
con Ted Neeley ‑ Jesus
scene Giancarlo Muselli elaborate da Teresa Caruso
costumi Cecilia Betona
Luci Umile Vanieri
Suono Alfonso Barbiero
coreografie Roberto Croce
direzione musicale Emanuele Friello


Venerdì 24/03

GRAN TEATRO GEOX EX FORO BOARIO ‑ Via G. Tassinari 1 ‑ PADOVA (PD)
LOREENA MCKENNITT
A TRIO PERFORMANCE
info:  049/8644888 ‑ www.granteatrogeox.com
A distanza di 5 anni torna in Italia Loreena McKennitt e, dopo il successo in Canada e USA, porterà nel nostro Paese la sua straordinaria performance in trio per cinque appuntamenti da non perdere.
I membri del fanclub potranno acquistare i biglietti in presale su Ticketone a partire dalle ore 10 di mercoledì 28 settembre, mentre le regolari prevendite saranno attive sullo stesso circuito dalle ore 10 di venerdì 30 settembre.
Le performance di Loreena McKennitt, acclamate dalla critica di tutto il mondo, narrano la musica e le storie che hanno ispirato l’artista durante i suoi viaggi esotici alla ricerca delle tradizioni celtiche, dalla Cina alla Mongolia, fino alla Turchia e all’Irlanda. Il tutto si è arricchito grazie al connubio con la poesia mistica di Yeats e l’opera di autori classici quali Shakespeare e Tennyson e comprende il materiale tratto dal suo Troubadours on the Rhine, che nel 2012 le è valso la candidatura al Grammy. Insieme a Loreena McKennitt sul palco ci saranno due dei suoi collaboratori di più lungo corso, il chitarrista Brian Hughes e la violoncellista Caroline Lavelle. Questa sua performance in trio ha un carattere molto più intimo rispetto alle precedenti esibizioni con la sua band e si intreccia con le storie personali e ispirate che vanno a toccare direttamente gli animi del pubblico.
È difficile credere che siano passati 5 anni dall’ultima volta che siamo venuti in Europa, e per noi è un periodo davvero lungo – dice Loreena McKennitt – Abbiamo sempre amato le performance all’estero, soprattutto in primavera. Sono personalmente impaziente di condividere con il pubblico questa performance in trio e in particolare la sua intrinseca intimità. E, naturalmente, è sempre un piacere incontrare nuove persone e riconnettersi con quelle che abbiamo incontrato durante i precedenti tour.”
Biglietti Ticketone
I Platea: € 50,00 + prev.
II Platea: € 40,00 + prev.
I Poltrona: € 35,00 + prev.
II Poltrona: € 30,00 + prev.

TEATRO LAURO ROSSI ‑ PIAZZA DELLA LIBERTA' 18 ‑ MACERATA (MC)
MAX IONATA, GEGÈ TELESFORO
MACERATA JAZZ MUSICAMDO
info:  0733/230735 ‑ 0733/233508 ‑ http://www.tuttiteatri-mc.net

BLAH BLAH ‑ Via Po 21 ‑ TORINO (TO)
MOTHER ISLAND
info:  blahblahtorino@gmail.com ‑ http://www.blahblahtorino.com/
Se amate le atmosfere psichedeliche della California alla fine degli anni '60, le chitarre acide e gli echi del sound dei Jefferson Airplane questi giovani musicisti vicentini, con i loro brani originali, fanno al caso vostro.

CSOA TEMPO ROSSO ‑ Via Calvi, 1 ‑ PIGNATARO MAGGIORE (CE)
O ZULÙ
info:  temporosso@inventati.org ‑ http://temporosso.org/ ‑ https://www.facebook.com/csoa-Tempo-Rosso-166602042769

TEATRO NUOVO GIOVANNI DA UDINE ‑ Via Trento 4 ‑ UDINE (UD)
VINICIO CAPOSSELA

LUMIERE PISA ‑ Vicolo Dei Tidi, 6 ‑ PISA (PI)
PISA PROG NIGHT : EVELINE'S DUST + BASTA!
info:  389/6225612 ‑ info@lumierepisa.com
Doppio appuntamento progressive rock con due band toscane al Lumière!
Ingresso 4 euro, ridotto studenti 3 euro primo drink all'ingresso 3 euro. Può essere anche scritto: ingresso 4, ridotto studenti 3, o 7 con drink, ridotto studenti 6 con drink
Start ore 23:00 (chi ha visto la proiezione del film prima, ha diritto all'ingresso gratuito. NO dj set)
EVELINE'S DUST
NICOLA PEDRESCHI: tastiere e voce
LORENZO GHERARDUCCI: chitarre
ANGELO CARMIGNANI: batteria
MARCO CARLONI: basso
Quartetto ispirato dal progressive rock classico anni 70 italiano ed inglese (riferimenti dal Perigeo ai King Crimson, Banco e Genesis), e moderno: Steven Wilson su tutti, gli EVELINE’S DUST si formano a Pisa nel settembre del 2012. Nel gennaio dell’anno successivo pubblicano l’album di esordio “Time Changes” a cui segue un periodo di intensa attività concertistica sino all’estate del 2015 durante la quale aprono il concerto di Max Gazzè, sul palco del Metarock a Pisa, e vincono il “Terramare contest”, organizzato da Barga Jazz (Lucca). A marzo 2016 esce il concept album THE PAINKEEPER con l’etichetta Lizard Records e grazie anche a Gianni Della Cioppa della GDC Rock Promotion (disponibile anche su iTunes, Spotify e tutti i principali portali digitale).
Gli Eveline’s Dust cominciano da subito a collezionare ottime recensioni su varie magazine e webzine italiane e di tutto il mondo, ma soprattutto numerosi concerti tra cui festival importanti come il “2Days Prog + 1 Festival” e il “FIM”, fiera internazionale della musica.
Tutte le recensioni, foto, video e news sono disponibili sul sito ufficiale.
ED su www.evelinesdust.com www.lizardrecords.it
BASTA!
«i Basta! sono attivi da 5 anni, e sono ormai conosciuti nel piccolo ma fremente mondo del progressive italiano. Hanno iniziato la loro carriera vincendo l'U-Festival toscano e registrando così il loro primo EP, "Oggetto di Studio", nel 2012. Dopo numerosi concerti nella loro regione e in Nord Italia, tra cui si segnalano una serata assieme ai comici di Colorado Café ad Arezzo e un live rock-classico con l'Orchestra Giovanile del Valdarno, nel 2015 riescono ad approdare al più importante appuntamento progressive rock della penisola, il Ver1 2days Prog+1, suonando prima degli storici Area. Parallelamente, incidono il loro primo LP, "Elemento Antropico", che hanno l'occasione di presentare in Francia nell'estate del 2016, al Crescendo Festival. Recentemente si sono esibiti insieme a Franck Carducci presso l'Hard Rock Café di Firenze.
La musica dei Basta! è difficilmente inquadrabile entro i confini del progressive classico: si tratta di un rock strumentale assolutamente originale, in cui, su una base tradizionale di chitarra, basso e batteria, si impongono le melodie di strumenti inusuali quali la diamonica e il clarinetto basso.
Sul palco la band risulta molto teatrale e assolutamente coinvolgente, proponendo uno show variegato ed energico."

LANIFICIO 25 ‑ EX LANIFICIO SAVA ‑ Piazza Enrico De Nicola, 46 ‑ NAPOLI (NA)
CORDE OBLIQUE
info:  081/6582915 ‑ 366/2292109/ ‑ 333/9126318 ‑ www.lanificio25.it ‑ info@lanificio25.it
Il progetto artistico Corde Oblique, diretto dal maestro Riccardo Prencipe e improntato al genere Progressive-Ethereal-NeoFolk, nasce nel 2005 dalle ceneri dei Lupercalia ed ha all’attivo sei album, l’ultimo (I maestri del colore) pubblicato nel 2016.

TAVERNA DAL CONTE ‑ Via Belvedere 1 ‑ MOZAMBANO (MN)
DARK AGES
Dopo la doppia uscita del concept “Teumman”, ambientato in un lontano passato, i Dark Ages, l’11 marzo, hanno pubblicato “A closer look”. Il nuovo lavoro vuole essere un caloroso avvertimento, come un caldo abbraccio dopo un severo rimprovero, che svegli le persone dal torpore della quotidianità per cercare di metterle in contatto le une con le altre. “A closer look” vuole spingervi a guardare più da vicino, a prestare più attenzione a quello che è diventato normalità ma che in realtà non lo dovrebbe essere affatto.
Inizio concerto ore 23

SPAZIO211 ‑ Via Cigna 211 ‑ TORINO (TO)
JULIE’S HAIRCUT
Dopo oltre vent’anni di carriera gli psichedelici Julie’s Haircut nel 2017 sono tornati con un nuovo album “Invocation and Ritual Dance of My Demon Twin”.
Inizio concerto ore 21.30
Costo biglietto 10 euro + diritti prevendita

ART LAB ‑ Borgo Rodolfo Tanzi, 24 ‑ PARMA (PR)
BUUUIO NIGHT! JUNKFOOD + MEGABLAST AT ART LAB OCCUPATO
Quartetto strumentale che fonde il rock progressive e la psichedelia con la musica elettronica e la musica da film, passando attraverso le forme più radicali di improvvisazione jazzistica. Nel 2014 è uscito l’album “The cold summer of the dead”, seguito nel 2015 da “Italian Masters – vol. 1: Piero Umiliani” e nel 2016 da “Italian Masters – Morricone | Umiliani | Trovajoli”, lavori, questi ultimi due, in cui la band, insieme a Enrico Gabrielli, reinterpreta brani dei tre grandi maestri italiani.

LA CENTRALE ‑ SS Sabina 657 Km 11 ‑ FORANO (RI)
LATERAL BLAST
I Lateral Blast sono una rock band italiana di musica sperimentale, con un repertorio che affonda le radici nella tradizione del progressive rock, mescolandolo ad influenze più moderne. Ne risulta un sound eclettico che si adatta facilmente agli standard dei giorni nostri. Questo grazie alla volontà della band di sperimentare sonorità sempre nuove, non disdegnando l’ispirazione di generi “classici” ed affidandosi allo stesso tempo ad un ascolto che guarda al presente. Il 15 Maggio 2016 i Lateral Blast hanno presentato il secondo album “La Luna nel Pozzo”.
Questa sera si esibiranno in trio acustico.
Inizio concerto ore 22

COOP. RINASCITA ‑ Via Novara 2 ‑ ABBIATEGRASSO (MI)
ELISIR FEAT. WALTER CALLONI
BIA' JAZZ FESTIVAL 2017 ‑ XI EDIZIONE
Le ispirazioni poetiche e musicali degli Elisir provengono da molteplici influssi quali il mondo degli chansonniers parigini, l'atmosfera culturale e musicale francese degli anni 30, il jazz americano di quel periodo, ma anche e soprattutto la canzone d'autore italiana. 
Tutto ciò visto con gli occhi di oggi dove echi di culture lontane si mescolano con le nostre tradizioni, dando vita a melodie e ritmi vivaci ed incalzanti.
Elisir nasce nel novembre del 2002 dopo un periodo di ricerche e sperimentazioni del mondo musicale francese da parte di Paola Donzella, ideatrice dell'intero progetto e autrice dei testi.

CAMPUS INDUSTRY MUSIC ‑ Via Monte Sporno 1/A ‑ PARMA (PR)
MODENA CITY RAMBLERS

DIETRO LE QUINTE ‑ Via Aretina 150/A ‑ FRAZ. SIECI, PONTASSIEVE (FI)
SELDON
Hari Seldon è il nome dello scienziato partorito dalla geniale mente di Isaac Asimov, inventore della “psicostoria”, scienza in grado di prevedere il futuro dell’umanità che popola un impero galattico sterminato, ormai sull’orlo del declino, e salvarne quindi le sorti. Da questi scenari fantascientifici trae ispirazione il nome di questa formazione di rock progressivo italiano, ormai nel lontano 2008, anno in cui i Seldon nascono. Dopo qualche anno esce l’album “Tutto a Memoria”, in cui passato e presente si uniscono, attraverso gli echi della migliore stagione progressive italiana. L’impatto espressivo dei testi in italiano si lega perfettamente alle tinte prog e hard prog britannico e americano, dando così vita a una formula musicale sicuramente originale e inconfondibile. Pessimismo misto a una cinica ma altrettanto lucida visione delle inquietudini di una società incapace di migliorare e riconoscere i propri errori ed orrori: questo è il terreno visivo in cui si muovono i Seldon, tra ritmi sostenuti e atmosfere in cui è possibile riconoscere l’ammirazione per i Van Der Graaf Generator e le melodie di Peter Hammill. Questa sera presenteranno in nuovi brani che faranno parte del nuovo album.
Inizio concerto ore 21.30
Ingresso risrervato ai soci

GOODFELLAS ‑ Via Raffaele Morghen ‑ NAPOLI (NA)
ELP PERFORMED BY SARNO CANESSA & POSITANO
info:  340/9225475 ‑ goodfellas@hotmail.it
"Mercoledì sarà con noi a presentare il concerto ed a raccontarci l'epopea di quegli anni Lino Vairetti, una vera e propria icona del rock progressivo italiano, amico personale di Carl Palmer e guida ed esempio per tanti musicisti come me che lo adorano come persona e come artista."


24 e 25 marzo 2017

BLUE NOTE ‑ Via Borsieri, 37 ‑ Q.Re Isola ‑ MILANO (MI)
LEE RITENOUR & DAVE GRUSIN
Ore 21.00/23.30


Sabato 25/03

SPAZIO ANTEPRIMA ‑ Viale Lombardia 30 ‑ SARONNO (VA)
KALISANTROPE
I Kalisantrope sono un trio progressive nato nel 2013. La loro influenza compositiva deriva da solide basi Prog Rock anni ‘70 e neo prog moderno, unite a sfumature di free jazz. Nel 2014 è uscito il loro primo EP “Anatomy of the World” mentre questa sera presentano il nuovo lavoro “Brinicle”.
Inizio concerto ore 22
Ingresso gratuito con tessera FENALC (costo tessera 5 euro)

MORRISON PUB ‑ Via Iuzzolino ‑ SELLIA MARINA (CZ)
FAUST & MALCHUT ORCHESTRA
Faust & Malchut Orchestra è la band che dal 2012, porta in scena il repertorio di Fausto Bisantis; non una vera orchestra, bensì una sorta di power trio di rock orchestrale, che strizza l’occhio al progressive e all’istrionismo zappiano degli anni ’70, attraverso la commistione di suoni analogici e tecnologie moderne e un ripiegamento verso i territori del blues e del funky.

CIRCOLO ARCI AGORÀ ‑ Via Monte Grappa, 27 ‑ CUSANO MILANINO (MI)
JUNKFOOD
info:  02/49518544 ‑ www.agoracircolo.it ‑ https://it-it.facebook.com/circoloarciagora
Quartetto strumentale che fonde il rock progressive e la psichedelia con la musica elettronica e la musica da film, passando attraverso le forme più radicali di improvvisazione jazzistica. Nel 2014 è uscito l’album “The cold summer of the dead”, seguito nel 2015 da “Italian Masters – vol. 1: Piero Umiliani” e nel 2016 da “Italian Masters – Morricone | Umiliani | Trovajoli”, lavori, questi ultimi due, in cui la band, insieme a Enrico Gabrielli, reinterpreta brani dei tre grandi maestri italiani.

CLUB IL GIARDINO LUGAGNANO ‑ Via Cao Del Prà, 82 ‑ LUGAGNANO (VR)
KARNATAKA E IL RUMORE BIANCO
PROGFEST 2017
Nota: per l’ingresso è obbligatorio tesserarsi al club al costo di 10 euro; in più è previsto un contributo variabile per il concerto. Per tutti i dettagli contattare il Club Il Giardino
Karnataka
Sono un gruppo Progressive Rock inglese. Il gruppo fu fondato nel 1997 dalla cantante Rachel Jones, dal tastierista Jonathan Edwards e dal bassista Ian Jones. Melodie vocali eteree accompagnate da una pout-pourri di suoni strumentali epici che si combinano per creare un unico suono. Questo è il segreto celato che vuole essere condiviso. The Gathering Light, vincitore del Best International Album al Web World Awards, è un vero tour de force, un capolavoro del rock celtico contemporaneo che trascende i confini musicali e trasporta in un’era in cui la musicalità, la creatività e l’individualità costituivano i caratteri distintivi delle leggende del rock britannico. È il suo unico suono che ha catalizzato fino ad oggi l’attenzione di autentiche leggende quali Robert Plant, Status Quo e Porcupine Tree.
Il Rumore Bianco
Il Rumore Bianco è un progetto che nasce nell’estate del 2012 e si concretizza sul finire dello stesso anno per volontà di Thomas (tastiere e voce), Michele (chitarra, sax) e Alessandro (basso), i quali, già insieme nel precedente progetto, decidono di voltare pagina alla ricerca di sonorità più complesse ed elaborate. Per fare questo reclutano Federico (chitarra), Eddy (voce) ed Umberto (batteria). I riferimenti sono precisi e si radicano in quello che fu il panorama del rock progressivo degli anni 70, ma grazie alla duttilità della band si comincia a dare più spazio a jazz, elettronica, ambient e sperimentazione sonora. A maggio 2013 iniziano i lavori per l’incisione del primo EP e si iniziano a programmare le prime uscite live. Il 23 novembre 2013 esce il loro primo EP autoprodotto, “Mediocrazia”. Nel 2016, dopo alcuni cambi di formazione ma mantenendo il nucleo originario, la band finalmente entra in studio di registrazione per la realizzazione del loro primo album full-length dal titolo “Antropocene”, uscito da poco per AltRock/Fading Records (leggi la genesi dell’album).
Inizio concerto ore 21.30

OFFICINA DEL GUSTO ‑ Via Paolo Sarpi 20/22 ‑ MESTRE (VE)
LE ORME
info:  041/8504358 ‑ www.officinadelgustovenezia.it
Riprende il cammino live de Le Orme con la formazione attuale che vede Michi Dei Rossi (membro storico della band) alla batteria, Michele Bon alle tastiere, organo hammond, pianoforte e synth, e Alessio Trapella alla voce, basso, chitarra, basso e contrabbasso. Il 22 marzo esce il nuovo album dal titolo “ClassicOrme” e stasera ci sarà la presentazione ufficiale.
Inizio cena ore 20
Inizio concerto ore 22
Costo biglietto con cena 35 euro

FOLKCLUB ‑ Via Perrone 3/BIS ‑ TORINO (TO)
GIANGILBERTO MONTI
info:  011/9561782 ‑ www.folkclub.it

MAMAMIA ‑ Via Giambattista Fiorini 23 ‑ SENIGALLIA (AN)
MODENA CITY RAMBLERS
info:  071/6610017 ‑ 366/3226540 ‑ 393/9164881 ‑ gilberto@mamamia.it ‑ http://www.mamamia.it ‑ https://www.facebook.com/pages/MAMAMIA-official-page/107094465974853

GB20 ‑ Piazza Savonarola 10/A ‑ MONTEPULCIANO (SI)
MOTHER ISLAND
info:  gb20club@gmail.com ‑ https://www.facebook.com/Gb20c/
Se amate le atmosfere psichedeliche della California alla fine degli anni '60, le chitarre acide e gli echi del sound dei Jefferson Airplane questi giovani musicisti vicentini, con i loro brani originali, fanno al caso vostro.

SCUGNIZZO LIBERATO ‑ EX CARCERE FILANGERI ‑ Salita Pontecorvo, 44 ‑ NAPOLI (NA)
O ZULÙ

DRAGON'S PUB ‑ Via Piemonte, 2 ‑ CREVACUORE (BI)
PINO SCOTTO
info:  015/7680046 ‑ 015/7680046 ‑ https://www.facebook.com/pages/DRAGONS-PUB-MUSIC-CLUB/288804351426

LA CLAQUE ‑ Vicolo San Donato 9 ‑ GENOVA (GE)
OUTSIDE THE WALL E FUNGUS FAMILY
info:  010/2470793 ‑ www.laclaque.it ‑ 
Una notte dedicata ai Pink Floyd ed in particolare a Syd Barrett e Richard Wright con due bands genovesi: Outside The Wall e Fungus Family.
Un appuntamento voluto dalla Black Widow Records che ha invitato queste due bands per le loro caratteristiche, la loro esperienza e la loro bravura.
Entrambe con una lunga storia alle spalle, queste formazioni modificheranno in parte la loro scaletta inserendo alcuni brani del primo periodo dei Pink Floyd, quella più psichedelico e creativo, dominato dalla geniale pazzia di Syd Barrett, un musicista capace di spingere la band verso territori sino ad allora inesplorati creando cosi’ capolavori assoluti come “See Emily Play”, “Astronomi Domine”, “Arnold Layne”, “Interstellar Overdrive”, “Lucifer Sam”…
I Fungus Family apriranno la serata e questo sarà un concerto storico perché sarà il primo con la nuova denominazione, appunto Fungus Family, ed anche per il fatto che presentaranno alcuni pezzi nuovi che faranno parte del prossimo album che uscirà per la BWR con la quale hanno appena siglato un contratto discografico.
Gli Outside The Wall ormai sono una sicurezza in quanto a classe e bravura, quindi il pubblico è praticamente certo di poter assistere ad uno show di altissimo livello emozionale e spettacolare dove non mancheranno pezzi eccezionali come “One of these days”, “The great gig in the sky”, “Shine on you crazy diamond”, “Wish you were here”, “Meddle”, “Confortably Numb”…
Da segnalare la presenza del mitico Martin Grice dei Delirium al sax.
Inizio concerti ore 21.30
Costo biglietto 15 euro

FOGOLÂR FURLAN ‑ Via Ulisse Aldrovandi 16 ‑ ROMA (RM)
RÊVERIE
Il progetto Rêverie viene creato dal compositore e chitarrista Valerio Vado, con lo scopo di ottenere un sound definibile come “ethno-progressive”, attingendo alle radici della musica antica italiana, europea e mediterranea, ed elaborando tali suggestioni attraverso una sensibilità moderna. L’ultimo album è “Gnos furlanis, il Timp dal Sium” e questo pomeriggio ascolteremo i brani più rappresentativi sia in versione “unplugged” (voce, chitarra e percussioni) che da cd, mentre su uno schermo verranno proiettate immagini tratte dallo spettacolo e le traduzioni in italiano dei brani stessi.
Inizio evento ore 17.30
Ingresso gratuito

CASA DEL TEATRO 3 ‑ VIA SCARAMPI N. 20 ‑ ASTI (AT)
PROIEZIONE DEI VIDEO
CANTINA SOCIALE ‑ TEMPORALI NASCOSTI
LOCANDA DELLE FATE ‑ MEDITERRANEO
LOCANDA DELLE FATE ‑ LETTERA DI UN VIAGGIATORE
SABATO 25 MARZO ORE 16,30
Proiezione dei video
Cantina Sociale ‑ Temporali nascosti ‑ 8' 45
Locanda delle Fate ‑ Mediterraneo ‑ 5 ' 32
Locanda delle Fate ‑ Lettera di un viaggiatore ‑ 6' 30
Ideazione e Regia: Livio Musso
Realizzazione dei video: MC Ciak Play Torino
Seguirà la proiezione del docufiction
Fixitè ‑ 21’ (2004)
In onore di Giovanni Pastrone
SARANNO PRESENTI
Cantina Sociale
Locanda delle Fate
Attrici e attori protagonisti dei video
Collaboratori tecnico artistici
Introduce: Ileana Spalla
Presenta: Livio Musso

TEATRO ARTEMISIO- GIAN MARIA VOLONTÈ ‑ Via Edomondo Fondi, Snc ‑ VELLETRI (RM)
BANCO DEL MUTUO SOCCORSO
info:  06/9641894
Per i "distratti" il Banco del Mutuo Soccorso compie 45 anni (1972-2017)...
Si riparte con una data zero da Velletri. Omaggio alla città che dopo Marino, ha visto la nascita del Banco. Dove i fratelli Nocenzi, hanno frequentato il liceo.., tanti amici e tante storie si rincorrono.
Torna in concerto il Banco del Mutuo Soccorso, capitanato da Vittorio Nocenzi, virtuoso maestro alle tastiere, fondatore del gruppo alla fine degli anni ’60. Sul palco la storia del prog.
Inizio concerto ore 18

AUDITORIUM DEL CONSERVATORIO NICOLINI ‑ Via Santa Franca 35 ‑ PIACENZA (PC)
MELISSA ALDANA TRIO "BACK HOME"
OIR QUARTETT
PIACENZA JAZZ FEST
Piacenza Jazz Club
Via Musso 5, 29122 Piacenza
Tel 0523579034
ore 21:15
Melissa Aldana sax tenore
Pablo Menares contrabbasso
Jochen Rueckert batteria
Giovanni Perin vibrafono
Giulio Scaramella pianoforte
Marco Trabucco basso acustico
Max Trabucco batteria
Interi € 20 ‑ Ridotti € 16
(Prevendita meno 1 euro)
Prevendita online
Concerto in abbonamento
Giovanissima e stupefacente è la saxofonista Melissa Aldana, cilena di nascita e un lungo periodo di studi ai massimi livelli negli Stati Uniti (Berklee College of Music di Boston); già al suo secondo album come leader dal titolo “Back Home”, che presenterà nel secondo set della serata al Conservatorio. Il titolo dell’album evoca certamente anche il richiamo della sua terra natia, ma per Aldana il significato di “tornare a casa” è esemplificato soprattutto nel momento in cui ha preso in mano il suo sax tenore e ha suonato uno dei brani di Sonny Rollins a cui è più legata. Rollins, a cui è dedicato l’album, è stato per la giovane musicista una grande fonte di ispirazione: uno dei primi motivi per cui ha iniziato a suonare in trio senza strumento armonico, perché nel trio “pianoless” si può sperimentare una libertà di interazione e una gamma di possibilità di esprimere se stessi e comunicare con gli altri musicisti senza pari. Con lei sul palco ci saranno i fidati Pablo Menares al contrabbasso, anche lui cileno, e Jochen Rueckert alla batteria.
Primi ad aggiudicarsi la "Sezione D" inaugurata proprio per la prima volta lo scorso anno, assegnata alla miglior opera prima, gli Oir Quartett sono una formazione dalla line up peculiare (vibrafono, pianoforte, basso e batteria sono gli strumenti coinvolti), costituita da musicisti tutti giovani ma musicalmente già molto maturi. Il lavoro per cui sono stati premiati dalla giuria del concorso e che gli ha consentito di comparire in cartellone del Jazz Fest, porta il loro nome ed è fatto interamente di composizioni originali, ad eccezione di una rilettura molto profonda di “I fall in love too easily”.

DEFRAG ‑ Via Delle Isole Curzolane 75 ‑ ROMA (RM)
SAMSARA BLUES EXPERIMENT E L’IRA DEL BACCANO
Tornano in Italia gli psichedelici Samsara Blues Experiment. A condividere con loro il palco la band romana de L’Ira del Baccano che unisce nella propria musica diverse influenze e ispirazioni: il doom dei Black Sabbath, la psichedelia di gruppi come Pink Floyd e Hawkwind l’heavy-prog dei Rush e la libertà esecutiva e “attitudine” live delle jam band come i Grateful Dead. Nel 2014 è uscito il secondo album “Terra 42”.
Inizio concerti ore 22.30
Costo ingresso 10 euro, 12 euro in prevendita

SPAZIO AEREO ‑ Via Delle Industrie 27/5 ‑ MARGHERA (VE)
SOLCHI SPERIMENTALI FEST:
ALESSANDRO RAGAZZO * ARTCORE MACHINE * DEGADA SAF * DONELLA DEL MONACO & OPUS AVANTRA ENSEMBLE
Ingresso con tessera ARCI. Contributo responsabile 10 Euro, dimezzato per studenti universitari e superiori (su esibizione tesserino)
Spesso oggetto di scherno per i suoi caratteri profondamente retrivi e imitativi, la scena musicale italiana è anche uno scrigno che racchiude centinaia di avventure nell’ambito della ricerca sonora e della sperimentazione. Accompagnandosi all’omonimo volume del giornalista e compositore Antonello Cresti, Solchi Sperimentali Fest ne accoglie l’intento e lo converte da parola su carta a suono, tentando di riannodare questi fili nascosti per offrire meritata visibilità a un panorama capace di esibire assolute eccellenze dell’espressione musicale altra, in una luccicante linea che dai primi esperimenti elettroacustici e dai tentativi iniziali di psichedelia free form raggiunge ed eleva sul palco la contemporaneità.
Presenti nei cieli aerei in occasione di questo speciale appuntamento:
Alessandro Ragazzo
Già nel 1994 inizia le sue prime sperimentazioni sonore, occupandosi di montaggi di campionature audio registrate su nastro di acetato. Da sempre coltiva un’estetica sonoro-artistica che affonda nel digitale elettronico più puro, sempre basandosi sulla creazione di campionature e beat sintetici. Negli ultimi anni cambia completamente modo di operare, abbandonando il digitale per l’analogico e passando ad un maggiore uso di mixer, distorsori e in generale di tutto ciò che si può collegare, da magnetofoni a walkman, lettori mp3, microfoni, piante. È così che costruisce un vero e proprio studio sonoro dei paesaggi, registrando in continuazione la vita quotidiana e i suoi rumori con una predilezione per i suoni generati dalla natura. Nel 2014 esce il suo album “Strati”, seguito nel 2015 da “Lagoon submerged” per l’etichetta portoghese Green Field Recordings. Nel 2017 esce su Setola di Maiale “terra d’ombra”.
Artcore Machine
Moreno Padoan è un assiduo sperimentatore e tecnico del suono. Produttore, graphic designer e fondatore dell’etichetta indipendente XONAR Records, è membro e fondatore con Roberto Beltrame del tagliente progetto idm/rhythmic noise Artcore Machine. Così Distorsioni.net: “Questi due signori se non avessero fatto i musicisti sarebbero stati di sicuro due serial killer efferati. Ma fortunatamente, invece di utilizzare lame e coltelli per mietere vittime, hanno saggiamente deciso di torturarle con suoni elettronici affilati come rasoi”.
Degada Saf
Formatisi a Castelfranco Veneto, nel 1983 Faust Degada, Luigi Campalani e Fabio Basso danno vita a uno dei progetti più originali della new wave italiana: dopo una prima fase a nome Elecktrack fra sintetizzatori, sequencer, registratori multitraccia e una lingua inventata, con l’uscita di Basso il gruppo cambia nome nel gioco di parole Degada Saf. “No Inzro” (Rockgarage Records) è la loro prima pubblicazione, di grande successo presso critica e pubblico. Nel 1985 collaborano con l’arrangiatore di Franco Battiato Giusto Pio a un 45 giri di matrice dance, che con i brani “Trocadero” e “Love is Mexico” permette alla band di apparire in Rai e di partecipare al Festivalbar del 1986. Nel 1986 il gruppo si scioglie per divergenze interne, ma nel 2005 Faust e Piovesan ridanno vita al progetto. Nel 2009 esce “Without religion” (IRMA Records).
Donella Del Monaco & Opus Avantra Ensemble
OPUS (opera) AVAN (avanguardia) e TRA (tradizione). Dall’avanguardia alla musica tradizionale e progressive, attingendo da pop sinfonico, etnico e jazz contemporaneo: gli Opus Avantra si formano in Veneto nel 1973 dal soprano Donella Del Monaco, dal pianista e compositore Alfredo Tisocco, dal filosofo e ispiratore del gruppo Giorgio Bisotto e dal produttore Renato Marengo. Nel 1974 pubblicano “Opus Avantra – Donella Del Monaco” (Trident), seguito l’anno seguente da “Lord Cromwell Plays Suite for Seven Vices” (Artis Records), da “Strata” del 1989 e da “Lyrics” del 1995. Il nuovo ensemble è formato da Donella Del Monaco (voce), Laura Balbinot (violoncello), Andrea De Nardi (tastiere), Mauro Martello (fiati), Giorgio Cedolin (batteria).
Inizio concerti ore 22
Costo biglietto 8 eur con tessera Arci


Domenica 26/03

BLUE NOTE ‑ Via Borsieri, 37 ‑ Q.Re Isola ‑ MILANO (MI)
ALEX USAI BAND ‑ WHOSE EYE
Ore 21.00

CROSSROADS LIVE CLUB ‑ Via Braccianense Claudia II Tronco, 771 ‑ OSTERIA NUOVA (RM)
KARNATAKA
I Karnataka sono un gruppo Progressive Rock inglese. Il gruppo fu fondato nel 1997 dalla cantante Rachel Jones, dal tastierista Jonathan Edwards e dal bassista Ian Jones. Melodie vocali eteree accompagnate da una pout-pourrit di suoni strumentali epici che si combinano per creare un unico suono. Questo e’ il segreto celato che vuole essere condiviso. The Gathering Light, vincitore del Best International Album al Web World Awards, e’ un vero tour de force, un capolavoro del rock celtico contemporaneo che trascende i confini musicali e trasporta in un’era in cui la musicalita’, la creativita’ e l’individualita’ costituivano i caratteri distintivi delle leggende del rock britannico. E’ il suo unico suono che ha catalizzato fino ad oggi l’attenzione di autentiche leggende quali Robert Plant, Status Quo e Porcupine Tree.
Inizio concerto ore 22

TEATRO SOMS ‑ Piazza Pasotti ‑ CASTELLUCCHIO (MN)
LE ORME
Riprende il cammino live de Le Orme con la formazione attuale che vede Michi Dei Rossi (membro storico della band) alla batteria, Michele Bon alle tastiere, organo hammond, pianoforte e synth, e Alessio Trapella alla voce, basso, chitarra, basso e contrabbasso. Il 22 marzo esce il nuovo album dal titolo “ClassicOrme” e stasera ci sarà la presentazione ufficiale.
Inizio concerto ore 17
Costo biglietto 10 euro

AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA ‑ Via Pietro De Coubertin ‑ ROMA (RM)
LOREENA MCKENNITT
A TRIO PERFORMANCE
info:  06/80241281 ‑ 199/109783 ‑ www.auditorium.com
A distanza di 5 anni torna in Italia Loreena McKennitt e, dopo il successo in Canada e USA, porterà nel nostro Paese la sua straordinaria performance in trio per cinque appuntamenti da non perdere.
I membri del fanclub potranno acquistare i biglietti in presale su Ticketone a partire dalle ore 10 di mercoledì 28 settembre, mentre le regolari prevendite saranno attive sullo stesso circuito dalle ore 10 di venerdì 30 settembre.
Le performance di Loreena McKennitt, acclamate dalla critica di tutto il mondo, narrano la musica e le storie che hanno ispirato l’artista durante i suoi viaggi esotici alla ricerca delle tradizioni celtiche, dalla Cina alla Mongolia, fino alla Turchia e all’Irlanda. Il tutto si è arricchito grazie al connubio con la poesia mistica di Yeats e l’opera di autori classici quali Shakespeare e Tennyson e comprende il materiale tratto dal suo Troubadours on the Rhine, che nel 2012 le è valso la candidatura al Grammy. Insieme a Loreena McKennitt sul palco ci saranno due dei suoi collaboratori di più lungo corso, il chitarrista Brian Hughes e la violoncellista Caroline Lavelle. Questa sua performance in trio ha un carattere molto più intimo rispetto alle precedenti esibizioni con la sua band e si intreccia con le storie personali e ispirate che vanno a toccare direttamente gli animi del pubblico.
È difficile credere che siano passati 5 anni dall’ultima volta che siamo venuti in Europa, e per noi è un periodo davvero lungo – dice Loreena McKennitt – Abbiamo sempre amato le performance all’estero, soprattutto in primavera. Sono personalmente impaziente di condividere con il pubblico questa performance in trio e in particolare la sua intrinseca intimità. E, naturalmente, è sempre un piacere incontrare nuove persone e riconnettersi con quelle che abbiamo incontrato durante i precedenti tour.”
Biglietti Ticketone
Platea A: € 55,00 + prev.
Platea B: € 55,00 + prev.
I Galleria: € 50,00 + prev.
II Galleria: € 40,00 + prev.
Galleria 7: € 30,00 + prev.

TEATRO BIONDO ‑ Via Roma 258 ‑ PALERMO (PA)
MEZZ GACANO
Concerto di presentazione di “Froka”, quarto disco di Mezz Gacano registrato a Basilea con Zone Expèrimentale nel gennaio del 2013 e prodotto a giugno dello scorso anno da Loris Furlan per l’etichetta trevigiana Lizard Records.
Self Standing Ovation Boskàuz Ensemble è un progetto musicale dell’eclettico artista Davide Mezzatesta, in arte Mezz Gacano, progettato nel 2003 in segutito alla collaborazione con il pittore palermitano Roberto Fontana in occasione di una serie di mostre multimediali che troveranno il culmine nel “Mezzafontanesimo nell’ era post-democratica”.
Si tratta di un doppio quintetto elettro-cameristico che naviga un vasto repertorio influenzato dai generi più improbabili e disparati, spaziando dalla musica sacra al rock più efferato e che affonda le radici in quello che gli appassionati chiamano “Rock In Opposition”.
La critica li affianca a “gruppi” del calibro di: Stormy Six, Opus Avantra e Univers Zero.
La rivista Babyblaue riconosce nelle “strutture” di Mezz Gacano le composizioni più stranianti di Fred Frith.
Inizio concerto ore 21
Costo biglietto 10 euro, ridotto 8 euro

IL PALCO ‑ Piazzetta Cesare Battisti 13 ‑ MESTRE (VE)
SEZIONE FRENANTE
Anche quest’anno il Vapore ospiterà la Sezione Frenante. Per l’occasione la band eseguirà parte di “Metafora di un viaggio” (concept album ispirato al viaggio dantesco), proporrà materiale inedito e molto altro con la partecipazione di Andrea Bassato (ex Orme) al piano e al violino.
Inizio concerto ore 17


26 e 27 marzo 2017

FORUM MUSIC VILLAGE ‑ P.Za Euclide 26 ‑ ROMA (RM)
LEE RITENOUR & DAVE GRUSIN


Lunedì 27/03

OBIHALL EX SASCHALL ‑ Via F. De André Angolo Lungarno A. Moro ‑ FIRENZE(FI)
LOREENA MCKENNITT
A TRIO PERFORMANCE
A distanza di 5 anni torna in Italia Loreena McKennitt e, dopo il successo in Canada e USA, porterà nel nostro Paese la sua straordinaria performance in trio per cinque appuntamenti da non perdere.
I membri del fanclub potranno acquistare i biglietti in presale su Ticketone a partire dalle ore 10 di mercoledì 28 settembre, mentre le regolari prevendite saranno attive sullo stesso circuito dalle ore 10 di venerdì 30 settembre.
Le performance di Loreena McKennitt, acclamate dalla critica di tutto il mondo, narrano la musica e le storie che hanno ispirato l’artista durante i suoi viaggi esotici alla ricerca delle tradizioni celtiche, dalla Cina alla Mongolia, fino alla Turchia e all’Irlanda. Il tutto si è arricchito grazie al connubio con la poesia mistica di Yeats e l’opera di autori classici quali Shakespeare e Tennyson e comprende il materiale tratto dal suo Troubadours on the Rhine, che nel 2012 le è valso la candidatura al Grammy. Insieme a Loreena McKennitt sul palco ci saranno due dei suoi collaboratori di più lungo corso, il chitarrista Brian Hughes e la violoncellista Caroline Lavelle. Questa sua performance in trio ha un carattere molto più intimo rispetto alle precedenti esibizioni con la sua band e si intreccia con le storie personali e ispirate che vanno a toccare direttamente gli animi del pubblico.
È difficile credere che siano passati 5 anni dall’ultima volta che siamo venuti in Europa, e per noi è un periodo davvero lungo – dice Loreena McKennitt – Abbiamo sempre amato le performance all’estero, soprattutto in primavera. Sono personalmente impaziente di condividere con il pubblico questa performance in trio e in particolare la sua intrinseca intimità. E, naturalmente, è sempre un piacere incontrare nuove persone e riconnettersi con quelle che abbiamo incontrato durante i precedenti tour.”
Biglietti Ticketone
I settore: € 55,00 + prev.
II settore: € 45,00 + prev.
III settore: € 35,00 + prev.
Scarsa visibilità: 25,00 + prev.

CENTRO SANTA CHIARA ‑ Via S.Croce, 67 ‑  TRENTO (TN)
VINICIO CAPOSSELA
info:  0461/213834 ‑ 800/013952 ‑ 800/013952 ‑ info@centrosantachiara.it ‑ www.centrosantachiara.it


27-28-29 marzo 2017

MA CATANIA ‑ Via Vela, 6/8 ‑ CATANIA (CT)
THE TIPTONS SAX QUARTET AND DRUMS
info:  095/341153 ‑ www.facebook.com/ma.catania.3 ‑ http://www.macatania.com/
Catania Jazz 335/7598653 ‑ http://www.cataniajazz.it ‑ info@cataniajazz.it
Amy Denio ‑ Fisarmonica, Voce, Sax alto
Jessica Lurie ‑ sassofono soprano, Sax contralto, Sax tenore, Voce
Sue Orfield ‑ sassofono tenore, Voce
Tina Richerson Music ‑ sassofono baritono, Voce
Robert Kainar ‑ Batteria
La musica delle Tiptons mescola con incredibile sensibilità ed umorismo la balcanica, il klezmer, la musica popolare, la forma canzone, l’improvvisazione free fino addirittura all’hip hop. Il filo conduttore è sempre la freschezza, il facile ascolto e l’energetica ballabilità del loro mix multigenere.


Martedì 28/03

BLUE NOTE ‑ Via Borsieri, 37 ‑ Q.Re Isola ‑ MILANO (MI)
EUMIR DEODATO & EURO GROOVE DEPARTMENT
Ore 21.00

TEATRO DELLA LUNA ‑ Via G. Di Vittorio 6 ‑ MILANO (MI)
LOREENA MCKENNITT
A TRIO PERFORMANCE
A distanza di 5 anni torna in Italia Loreena McKennitt e, dopo il successo in Canada e USA, porterà nel nostro Paese la sua straordinaria performance in trio per cinque appuntamenti da non perdere.
I membri del fanclub potranno acquistare i biglietti in presale su Ticketone a partire dalle ore 10 di mercoledì 28 settembre, mentre le regolari prevendite saranno attive sullo stesso circuito dalle ore 10 di venerdì 30 settembre.
Le performance di Loreena McKennitt, acclamate dalla critica di tutto il mondo, narrano la musica e le storie che hanno ispirato l’artista durante i suoi viaggi esotici alla ricerca delle tradizioni celtiche, dalla Cina alla Mongolia, fino alla Turchia e all’Irlanda. Il tutto si è arricchito grazie al connubio con la poesia mistica di Yeats e l’opera di autori classici quali Shakespeare e Tennyson e comprende il materiale tratto dal suo Troubadours on the Rhine, che nel 2012 le è valso la candidatura al Grammy. Insieme a Loreena McKennitt sul palco ci saranno due dei suoi collaboratori di più lungo corso, il chitarrista Brian Hughes e la violoncellista Caroline Lavelle. Questa sua performance in trio ha un carattere molto più intimo rispetto alle precedenti esibizioni con la sua band e si intreccia con le storie personali e ispirate che vanno a toccare direttamente gli animi del pubblico.
È difficile credere che siano passati 5 anni dall’ultima volta che siamo venuti in Europa, e per noi è un periodo davvero lungo – dice Loreena McKennitt – Abbiamo sempre amato le performance all’estero, soprattutto in primavera. Sono personalmente impaziente di condividere con il pubblico questa performance in trio e in particolare la sua intrinseca intimità. E, naturalmente, è sempre un piacere incontrare nuove persone e riconnettersi con quelle che abbiamo incontrato durante i precedenti tour.”
Biglietti Ticketone
Poltronissima blu: € 55,00 + prev.
Poltronissima: € 50,00 + prev.
Poltrona: € 45,00 + prev.
Seconda poltrona: € 35,00 + prev.


Mercoledì 29/03

BLUE NOTE ‑ Via Borsieri, 37 ‑ Q.Re Isola ‑ MILANO (MI)
BETTYE LAVETTE
Ore 21.00

TEATRO COLOSSEO ‑ Via Madama Cristina, 71/A ‑ TORINO (TO)
STEVE HACKETT
info:  011/6698034 ‑ 011/6505195 ‑ www.teatrocolosseo.it
biglietti > http://bit.ly/2gDOR4C
Prosegue la “TOTAL EXPERIENCE” del leggendario chitarrista dei Genesis, Steve Hackett. Dopo i successi e sold out del 2015-16 Hackett torna con la full band in un tour mondiale con un set, che mescola classici e gemme più rare dell’ampio repertorio Genesis e solista. L’appuntamento è in primavera per un nuovo disco e un nuovo tour, che include brani dall’album “Wind and Wuthering” di cui ricorre il 40ennale, classici come “Musical Box” oltre a rarità mai eseguite dal vivo dalla Hackett band come “Inside Out” e “Anyway”.
Sul palco con Steve Hackett un eccezionale team di musicisti di altissimo livello: alle tastiere Roger King (Gary Moore, The Mute Gods) alla batteria, percussioni e voce Gary O’Toole (Kylie Minogue, Chrissie Hynde), al sax, flauto e percussioni RobTownsend (Bill Bruford), al basso e Sticks il grande ritorno di Nick Beggs (Kajagoogoo, Mute Gods) e alla voce Nad Sylvan (Agents of Mercy). Un musicista che ha percorso la storia del rock e continua a percorrere i sentieri della creatività musicale senza sosta. Il live di Steve Hackett è un appuntamento con la musica da non perdere.
Inizio concerto ore 21
Costo biglietti da 32,20 a 52,20 euro

CLUB IL GIARDINO LUGAGNANO ‑ Via Cao Del Prà, 82 ‑ LUGAGNANO (VR)
KIRK FLETCHER & DANY FRANCHI BLUES BAND
Nota: per l’ingresso è obbligatorio tesserarsi al club al costo di 10 euro; in più è previsto un contributo variabile per il concerto. Per tutti i dettagli contattare il Club Il Giardino

BAD KING PUB ‑ Via Fosso Infernaccio, 1 ‑ PERUGIA (PG)
GEGÈ TELESFORO
info:  075/30011 ‑ 075/30011 ‑ 3496060079 ‑ badking93@hotmail.it ‑ http://www.badking.it/ ‑ badking93@libero.it ‑ https://www.facebook.com/Bad-King-866822816688313


29-30 marzo 2017

TEATRO ARMIDA ‑ CORSO ITALIA 217 ‑ SORRENTO (NA)
JESUS CHRIST SUPERSTAR
DI TIM RICE E ANDREW LLOYD WEBBER
CON TED NEELEY ‑ JESUS
info:  081/8786165
JESUS CHRIST SUPERSTAR
di Tim Rice e Andrew Lloyd Webber
con Ted Neeley ‑ Jesus
scene Giancarlo Muselli elaborate da Teresa Caruso
costumi Cecilia Betona
Luci Umile Vanieri
Suono Alfonso Barbiero
coreografie Roberto Croce
direzione musicale Emanuele Friello


La rivista www.mat2020.com
MusicArTeam www.musicarteam.com