venerdì 29 aprile 2016

KEIGO HIGASHINO – La Colpa



KEIGO HIGASHINO – La Colpa – romanzo
HIGASHINO SI CIMENTA IN UN ROMANZO LETTERARIO, ABBANDONANDO PER UN ATTIMO IL GENERE THRILLER CHE LO HA RESO FAMOSO NEL MONDO.

Naoki, uno studente delle scuole superiori, vive insieme a suo fratello maggiore Tsuyoshi, che ha un sogno: permettere a Naoki di frequentare l’università e laurearsi, nella speranza che lui possa condurre una vita migliore della sua. Nel disperato tentativo di sottrarle una piccola somma di denaro, Tsuyoshi finisce con l’uccidere un’anziana signora ed è condannato a quindici anni di carcere mentre Naoki comincia una nuova, tormentata vita: etichettato come “il fratello minore di un rapinatore e assassino”, perde il lavoro, il sogno di diventare un cantante e la possibilità di sposare la sua fidanzata. Ogni mese ritrova un segno tangibile dell’esistenza di suo fratello ad aspettarlo nella cassetta della posta: una lettera dal carcere da parte di Tsuyoshi. Sebbene Yumiko, una sua ex collega, lo sostenga continuamente e lo incoraggi a non tagliare i ponti col fratello, per Naoki l’unica soluzione sembra quella di eliminare Tsuyoshi dalla sua vita. Prende la drastica decisione quando, dopo essersi sposato con Yumiko, anche la loro bambina viene isolata dai coetanei. Naoki risponde a una lettera del fratello invitandolo a non contattarlo mai più.

Questo straordinario romanzo offre uno spaccato della società giapponese e descrive le conseguenze dell’intolleranza, dell'ingiustizia e del pregiudizio verso le persone innocenti colpevoli di un solo, involontario crimine: quello di essere imparentati con un omicida. L'autore ribalta il punto di vista al quale ci hanno abituato i media, ovvero si pone dalla parte della famiglia della vittima, descrivendo la travagliata vita del fratello minore di un assassino.

Keigo Higashino(Osaka, 1958)

E’ uno dei più famosi scrittori giapponesi, autore di numerosi bestseller. Nel 1985 conquista il premio Edogawa Ranpo, dedicato alla letteratura mistery, con il romanzo Hōkago (lett. “Doposcuola). I risultati ottenuti grazie a questo riconoscimento lo convincono a licenziarsi e a intraprendere la carriera di scrittore. Si trasferisce a Tōkyō e nel 1999 vince il Premio dell'Associazione scrittori mistery del Giappone con Himitsu (La seconda vita di Naoko, Dalai Editore). Il vero successo arriva nel 2006 con Yōgisha x no kenshin (Il sospettato X), con il quale si aggiudica sia il premio Naoki che il Grande premio del mistery professionale. Nel 2012 gli viene assegnato il premio letterario Chūōkōron per Namiya zakkaten no kiseki (Il miracolo della drogheria Namiya), nel 2013 il premio Renzaburō per Mugenbana (Fiori onirici). In questo stesso anno, la Giunti Editore pubblica la traduzione di Seijo no Kyūsai con il titolo de L'impeccabile. Nel 2014 riceve il premio Yoshikawa Eiji per Inori no maku ga oriru toki (Quando cala il sipario delle preghiere). Oltre a romanzi polizieschi, scrive anche romanzi letterari, saggi e libri di storia per bambini. La Colpa (titolo originale: Tegami, 手紙) è del 2003 e ha avuto anche una trasposizione cinematografica nel 2006.

Edizioni Atmosphere-collana AsiaSphere
pubblicazione 28 APRILE 2016
ISBN 9788865641804
350 pagine - € 17,oo

Atmosphere libri || via Seneca, 66 - 00136 Roma ||www.atmospherelibri.it
Distribuzione Messaggerie || 20154 Milano



PFM in Sud America



Hello proggettari sudamericani…

la Premiata Forneria Marconi è ancora "ambasciatori" del progressive italiano del mondo.

4-maggio - Centro de Las Artes 660 - Santiago del Chile
6-maggio - Teatro Gran Rivadavia - Buenos Aires

Avvisate i vostri amici e parenti di quelle terre...

Hasta la PFM siempre!
WK





giovedì 28 aprile 2016

FASANO JAZZ 2016 XIX EDIZIONE


XIX Edizione del Fasano Jazz!

Dal 14 maggio al 4 giugno il concerto di John Greaves dedicato a Robert WyattGoblin RebirthFrancesco Angiuli con Rosario Giuliani, Bernardo Lanzetti con ICOM Orchestra.


Il diciannovesimo anno della rassegna pugliese, dal 14 maggio al 4 giugno: il concerto di John Greaves dedicato a Robert Wyatt, Goblin Rebirth, Francesco Angiuli con Rosario Giuliani, Bernardo Lanzetti con ICOM Orchestra
Fasano Jazz 2016: il programma della XIX Edizione!


Il Comune di Fasano (BR)
Assessorato alle Attività Culturali
è orgoglioso di presentare: 

FASANO JAZZ 2016
XIX EDIZIONE

Fasano (BR)
14 maggio - 4 giugno 2016

Fasano Jazz 2016 festeggia diciannove anni di vita! L'attesissimo cartellone della nuova edizione della rassegna, dopo il successo del 2015 con Caravan, Quintorigo e Boris Savoldelli, è come sempre pieno di iniziative con due presentazioni di libri e quattro concerti tra  jazz, rock, progressive e musica colta Domenico De Mola (Responsabile Ufficio Attività Culturali – Direzione Servizi Generali Comune di Fasano) ha confermato la combinazione vincente: grandi nomi stranieri e musica italiana dal respiro internazionale, prezzi popolari, accoglienza e ospitalità nella  cittadella del jazz pugliese Anche quest'anno sarà possibile seguire il festival dalla  App per Android 'FasanoJazz': un'applicazione gratuita, a cura degli studenti dell'IISS Salvemini di Fasano e reperibile su Play Store di Google. 

Si parte  sabato 14 maggio con una serata speciale dedicata a  Robert Wyatt, con un concerto unico nel suo genere, quello di  John Greaves, che presenta a Fasano il suo  Confidential per pianoforte e voce, come testimoniato nei suoi ultimi album Verlaine e nel recente - tutto italiano -  Piacenza. Definito dallo stesso Wyatt come il suo erede artistico,  John Greaves è una delle figure cardine della musica di  Canterbury, la città inglese con la quale Fasano ha stretto un longevo e importante gemellaggio artistico: ha militato infatti con  Henry Cow, National Health, Soft Heap, Peter Blegvad, Pip Pyle, lo stesso Wyatt e molti nomi del rock d'avanguardia europeo. Prima del suo concerto, il giornalista Donato Zoppo presenterà  Different Every Time (Giunti), il libro di Marcus O' Dair dedicato a Robert Wyatt, con la partecipazione speciale di  Alessandro Achilli, firma storica del giornalismo nostrano nonchè curatore dell'edizione italiana.

Sabato 28 maggio un concerto incentrato sul  grande rock italiano e sul cinema horror con uno dei gruppi nostrani più amati al mondo:  Goblin Rebirth! Tutti conoscono le colonne sonore dei più importanti film di  Dario Argento, da  Profondo Rosso a  Non ho sonno, passando per  Suspiria  Tenebre, ma nel concerto dei Goblin Rebirth - che si avvale anche di un'interazione con i video a cura del  vj Diego Glickman - il focus è sull'esperienza  progressive-rock della band romana, con classici anni '70 ma anche pezzi meno noti del periodo successivo. Nati nel 2010, caratterizzati da un forte taglio rock e da un organico di eccellenti musicisti,  Agostino Marangolo e Fabio Pignatelli tornano a Fasano dopo 41 anni: nel 1975 i Goblin si esibirono insieme a Riccardo Cocciante, al Fasano Jazz 2016 porteranno i pezzi del loro album  Goblin Rebirth (2015) e lo spettacolo immortalato nel recentissimo DVD  Alive.

Il jazz nell'accezione più "tradizionale", con un occhio alla scena pugliese sempre ricchissima di talenti e proposte, sarà il protagonista della terza serata:  mercoledì 1 giugno arriva a Fasano  Francesco Angiuli, giovane ma esperto contrabbassista di Monopoli, attivissimo da qualche anno in Italia e all'estero tra collaborazioni, insegnamento, album e concerti. Il quartetto di Angiuli - con Roberto Tarenzi e Nicola Angelucci - annovera anche uno special guest: il sassofonista  Rosario Giuliani, uno dei jazzisti italiani più seguiti e stimati all'estero.

Ultima serata all'insegna di un'originale rilettura del  classic rock Sabato 4 giugno, dopo un'anteprima tutta Genesis con la presentazione dei nuovi libri di  Donato Zoppo ( La Filosofia dei Genesis - Mimesis ed.) e  Mario Giammetti ( Peter Gabriel Not One Of Us - Segno ed.), Fasano Jazz presenta uno spettacolo speciale in esclusiva per il festival: Bernardo Lanzetti con la ICOM Orchestra diretta dal M. Palmitessa, un organico di ventisei elementi con la partecipazione straordinaria dell'inconfondibile ex cantante di PFM e Acqua Fragile.  The orchestral journey into progressive rock and beyond è la rivisitazione per orchestra, band e voce di classici di  Led Zeppelin, King Crimson, Van Der Graaf Generator, Genesis, Emerson Lake e Palmer, Procol Harum, PFM, Orme, Baricentro e Acqua Fragile.

Programma:

Sabato 14 maggio 2016
ore 21.00
Teatro Comunale Sociale
Via Nazionale dei Trulli
Fasano

“TO ROBERT WYATT WITH LOVE”

Presentazione “Different Every Time” di Marcus O’Dair (Giunti)
incontro con Alessandro Achilli (curatore della edizione italiana),
modera Donato Zoppo

concerto di  JOHN GREAVES:
“Confidential”
(pianoforte e voce)

Ingresso 5 euro
--- 
Sabato 28 maggio 2016
ore 21.00
Teatro Kennedy
Via Pepe
Fasano

GOBLIN REBIRTH
“Sounds + Visions and Imaginative”

Fabio Pignatelli basso elettrico
Giacomo Anselmi chitarra
Aidan Zammit tastiere
Danilo Cherni tastiere
Agostino Marangolo batteria
Diego Glikman Vj

ingresso 10 euro
---
Mercoledì 1 giugno 2016
ore 21.00
Teatro Comunale “Sociale”
Via Nazionale dei Trulli
Fasano

FRANCESCO ANGIULI QUARTET
feat. Roberto Tarenzi & Nicola Angelucci
special guest Rosario Giuliani

Rosario Giuliani sassofono
Roberto Tarenzi pianoforte
Francesco Angiuli contrabbasso
Nicola Angelucci batteria

ingresso 5 euro
---
Sabato 4 giugno 2016
Teatro Kennedy
Via Pepe
Fasano

ore 20.00
Presentazione libri
(ingresso libero):
“LA FILOSOFIA DEI GENESIS - Voci e Maschere del Teatro Rock” (Mimesis)
e
“PETER GABRIEL - NOT ONE OF US”  (Segno)
incontro con gli autori Donato Zoppo e Mario Giammetti
a cura de “Il Presidio del Libro – Fasano”,
con la partecipazione di Annamaria Toma

ore 21.00
concerto:
 THE ORCHESTRAL JOURNEY INTO PROGRESSIVE ROCK AND BEYOND”

ICOM ORCHESTRA direzione M° Martino Palmitessa
feat. BERNARDO LANZETTI – voce solista

ingresso 5 euro

Info: 
Domenico De Mola
Responsabile Ufficio Attività Culturali – Direzione Servizi Generali
Comune di Fasano

Tel. 080.4394180

Tel. 080.4394204

Fasano Jazz:

Synpress44 Ufficio Stampa:




mercoledì 27 aprile 2016

"Prog & Dintorni" del 2 maggio, di Gianmaria Zanier


Lunedì 2 maggio, su www.radiovertigo1.com, dalle 18 alle 19, ritorna il consueto appuntamento settimanale con "Prog & Dintorni", condotto da Gianmaria Zanier.


Puntata dedicata a due gruppi presenti su facebook sempre molto propositivi e in crescente sinergia con "Prog & Dintorni": il consolidato "Prog Line" (oltre 2000 iscritti, attivo da più di un anno, con il valore aggiunto di un brano composto appositamente dal musicista Giorgio Negro) e il neonato "Amici di Diego Banchero", che in poco tempo è già diventato una sorta di "centro virtuale di aggregazione", non solo per chi segue realtà come "Il Segno del Comando", "Il ballo delle Castagne" ed "Egida Aurea", ma anche per chi, semplicemente... ama condividere la buona - anzi, ottima - musica !




Kuadra – Non avrai altro dio all'infuori di te

KuadraNon avrai altro dio all'infuori di te

Nuovo disco tra atmosfere cupe e tematiche socio-esistenziali per l'alternative metal band lombarda che annuncia il relativo tour internazionale.

Genere: alternative metal
Etichetta: 12Linee Records
Distribuzione digitale: Tunecore




Disponibile su tutte le principali piattaforme digitali Non avrai altro dio all’infuori di te, nuovo album dei Kuadra. L'alternative metal band lombarda, reduce da oltre cinquanta date tra Italia, Lettonia, Estonia, Lituania e Finlandia a sostegno del precedente disco Il bene viene per nuocere, è tornata on the road per promuovere la nuova fatica con un tour (in continuo aggiornamento) che sta toccando tutta la Penisola e passerà anche dalla Lettonia con tre tappe il prossimo mese di giugno.
Non avrai altro Dio all’infuori di te èun vero e proprio concept, sotto certi aspetti molto diverso dai lavori precedenti: più introspettivo ma al contempo molto provocatorio, a partire dalla copertina ad opera dell'artista Loris Dogana che rappresenta un uomo con un albero al posto della testa e due accette a sostituire le braccia.
Dieci tracce attraverso cui i Kuadra, che propongono un moderno crossover con influenze rap, alternative rock e post metal,esplorano nuove sonorità, creano atmosfere cupe e offrono spunti di riflessione su temi come l’antropocentrismo sfrenato, il disorientamento esistenziale e l’auto schiavizzazione sociale.
Il disco è stato registrato e mixato al Trai Studio di Inzago (MI), masterizzato da Magnus Lindberg (Cult Of Luna) e distribuito in digitale da 12Linee Records.

Il primo videoclip estratto dal nuovo full-lenght è La Grande Crocifissione


Video Credits
Regia e montaggio: Davide Pannucci
Soggetto: Yuri La Cava
Fotografia Cristiano Vassalli

Tour 2016 (primavera-estate):
(date in continuo aggiornamento)
09/04 Rock'n'Roll, Rho (MI)
16/04 Officine Sonore, Vercelli
23/04 Bobby's Bar, San Giacomo degli Schiavoni (CB)
24/04 Dylan Dog Horror Pub, Rimini
30/04 Da Monstas, Potenza Picena (MC)
07/05 The One, Cassano D'Adda, (MI)
14/05 Officina degli Angeli, Negrar (VR)
20/05 Freqency, Pomigliano D'Arco (NA)
21/05 Traffic, Roma
02/06 Nabaklab, Riga - Latvia Tour 2016
03/06 MCB, Jelgava - Latvia Tour 2016
04/06 Fontaine Palace, Liepāja - Latvia Tour 2016
25/06 Lo Chalet, Como
02/07 Jack Biker’s, Vigevano (PV)
23/07 TBA, Frosinone
29/07 Festival tra i salici, Verona

Tracklist
1. La grande crocifissione
2. La larva
3. Per un mondo minore
4. Abdul
5. Il male
6. Con una pistola
7. Questo è un morto
8. Godzilla a Milano
9. In memoria del nostro futuro
10. Mettersi in salvo

I Kuadra sono:
Yuri La Cava: Voce/Testi/Synth
Emanuele Savino (Zavo): Chitarre
Van Minh Nguyen: Batteria/Drumachine
Simone Matteo Tiraboschi: Basso

Info
Social Promo: Liudu/Luca Peruzzotti
Booking ITA: Emanuele Savino Zavo - zavogam@hotmail.it
Booking EU: Karolina Pankova - pankova.karolina@gmail.com


Biografia - I Kuadra sono una band alternative metal italiana, formatasi a Vigevano nel 2006. Propongono un moderno crossover con influenze rap, alternative rock e post metal. I testi sono in lingua italiana e affrontano molto spesso tematiche sociali ed esistenziali. Nel luglio 2007, dopo varie esibizioni nella loro provincia, entrano in studio per registrare il loro primo EP intitolato “Tutto Kuadra”, in cui prevale la forma del rap-core.A Ottobre del 2010 esce sotto SG Records il primo album dal titolo “Kuadra”. La band riscuote un discreto successo sul web, pur non avendo una vera e propria promozione. Il video del singolo “Vieni fuori di qui” entra in rotazione su diversi canali Sky. Nel 2012 viene prodotto un documentario di venti minuti sulla band, girato da Davide Pannucci, dal titolo “È solo l'inizio”. Dopo qualche mese esce il video “I nostri eroi”, primo estratto del disco“Il bene viene per nuocere” che esce nel 2013. Registrato presso il Mordecai Studio di Como, sotto la Produzione Artistica di Marco Molteni, il lavoro è totalmente auto-prodotto e segna l’inizio di una ricerca di stile più personale.Il 10 ottobre 2013 presentano il nuovo videoclip “Il bene”, secondo singolo estratto dal full-lenght. Nel luglio 2015 si conclude “Il bene viene per nuocere-tour”, che li ha visti impegnati per più di cinquanta concerti in Italia, Lettonia, Estonia, Lituania e Finlandia. L’ultimo lavoro della band è l’album “Non avrai altro dio all’infuori di te”, registrato e mixato al Trai studio di Inzago, masterizzato da Magnus Lindberg (Cult Of Luna), distribuito in digitale da 12linee Records. Si tratta di un vero e proprio concept album che sotto certi aspetti è molto diverso dai precedenti, più introspettivo ma al contempo molto provocatorio, a partire dalla copertina, illustrazione dell’artista Loris Dogana, che rappresenta un uomo con un albero al posto della testa e due accette a sostituire le braccia. In queste dieci tracce la band esplora nuove sonorità, crea atmosfere cupe e offre spunti di riflessione su temi come l’antropocentrismo sfrenato, il disorientamento esistenziale e l’auto schiavizzazione sociale.



Contatti
Official store: (disponibile nuovo merchandise 2016): http://kuadra.bigcartel.com/


Press Media Office
Frank Lavorino 339 6038451

Les Trois Tetons live a Genova, venerdì 29 aprile


les trois tetons
live @ ostaia da-u neo
Genova Sestri P.
ore 22:00



Nuovo album per Filippo Cosentino: "TRE"


TRE
Il nuovo album di chitarra baritona di Filippo Cosentino

Tre, il numero perfetto. Tre, l'essenziale.
Per Filippo Cosentino, chitarrista tra i migliori talenti della sua generazione nel panorama jazzistico nazionale e internazionale (menzione nel Top Jazz 2014 di Musica Jazz fra i migliori nuovi talenti; fra i 5 migliori nuovi talenti 2015 per il Sussidiario; L'astronauta fra i migliori dischi 2015 su Smemoranda; inserimento del disco Human Being, ERL 2013, nel libro di Amdeo Furfaro "Il giro del jazz in 80 dischi"), e che può vantare paragoni con Pat Metheny (JAZZIT) e Ralph Towner (Luigi Viva), Tre significa proprio questo: il completamento, la nascita della figlia Prisca.

L'incontro fra Cosentino e M.I.L.K. - Minds in a Lovely Karma di Roma è avvenuto nella primavera dello scorso anno al JAZZIT Fest: ne è scaturito il desiderio di lavorare insieme a un progetto unico nel suo genere, un disco in chitarra baritona sola.

Una sfida per un artista, raccolta da Cosentino in un momento di maturazione e di crescita personale, da cui è venuto fuori un album intimo e al contempo potente, riflessivo e godibile grazie alla grande abilità compositiva del jazzista e al suo inconfondibile sound, e alla cura dei suoni che è il marchio di fabbrica M.I.L.K.

Tre arriva a distanza di qualche mese dal successo de L'astronauta (ERL 2015), disco dedicato
alla bambina ancora nella pancia della mamma, a coronare l'attesa e a segnare un momento di grande felicità e creatività per l'artista che con la chitarra baritona sta facendo un percorso di assoluto interesse che recentemente ha colpito il pubblico del Roccella Winter Jazz Festival:
"Filippo Cosentino ha incantato per la pregevole delicatezza con la quale ha esposto la sua musica docile e sinuosa. Tematiche per lo più carezzevoli dalle soffuse tinte poetiche, rese ancor più brillanti dall'uso esclusivo della chitarra baritona” (Gianmichele Taormina, JazzConvention).



I brani di Tre raccontano ognuno un momento, un quadro. Il disco si apre con Erythros: ispirato
al colore rosso, sin dal primo ascolto si trasforma in una meditazione sul calore e sui toni caldi e
avvolgenti. Il secondo brano, Quiet Song, è una ninna nanna per cullare la bambina verso bei
sogni, e il terzo, Family, è dedicato ai colori della famiglia: gioiosi, intimi, vitali.
L'attualità entra in gioco con Migranti, brano incentrato sul concetto di migrazione che racconta in musica un dramma dei nostri tempi, seguito da The path, una riflessione sul percorso, su quello che ci accompagna nel nostro percorso di vita.
Con East of the stars parte un viaggio intorno alle stelle, ispirato al romanzo Palomar di Italo Calvino: le atmosfere che si alternano nel brano sono i vari paesaggi che si incontrano. Blues for P è un brano divertente e giocoso, composto pensando ai primi giochi della figlia. Tre si conclude con Impro #1, brano free registrato prima delle take del disco.

Il disco sarà distribuito fisicamente su Amazon, Discogs ecc. e disponibile da scaricare sui maggiori store digitali a partire dal 27 aprile.

Il tour del disco prenderà il via il 16 aprile a Baveno (VB) con l'anteprima del festival Un paese a
sei corde; Tre sarà presentato anche ad agosto, all'International Guitar Workshop 2016, importante evento chitarristico con grandi musicisti come Woody Mann e Davide Mastrangelo.


Prossimi concerti del tour Tre:
16 aprile, Aspettando un paese a sei corde, Baveno (VB)
29 aprile, International Jazz Day UNESCO, Alba (CN)
3 giugno, Avigliana (TO)

Le date aggiornate, con la biografia, la rassegna stampa, immagini e video sono sul sito

Tutti i brani sono composizioni originali di Filippo Cosentino
Il disco è stato registrato ai M.I.L.K. Studios di Roma a novembre 2015
L'artwork è di Gianluca Bagnasco
Le fotografie del booklet sono di Francesco Fulvi

Filippo Cosentino è su

TRE

TRACKS
Erythros
Quiet Song
Family
Migranti
The path
East of the stars
Blues for P
Impro #1

Ufficio stampa
Adriana Riccomagno
press@filippocosentino.com
+39 3489620906

Etichetta
M.I.L.K. - Minds In a Lovely Karma
music@milkstudios.it
+39 06 35019513