mercoledì 30 dicembre 2015

Lips Against The Glass: il video di "Not Only"


Ecco il video dei Lips Against The Glass, tratto da "Furfuzzy/Furflies", 7" e digital download, pubblicato nell'Estate 2015.

Lips Against The Glass - "Not Only"  - il primo video ufficiale


"Not Only" è il primo video ufficiale dei Lips Against The Glass, formazione di base a Bologna, creativa e sfuggente, tra elettronica, shoegaze e sperimentazioni ambient, ed è tratto da "Furfuzzy/Furflies" (7" e Digital Download - New Model Label - 2015), split ep di sei tracce in collaborazione con Unmade Bed, band fiorentina dedita a sonorità psichedeliche.
Il video, in accordo con il brano, è un vortice ossessivo di sensazioni, un invito a perdersi in un tunnel di luci e sprazzi di calore. Le riprese ed il montaggio sono stati realizzati grazie alla collaborazione con Gammo Video e Elgaraje, negli ambienti dell'ex Senza Filtro e Bologna città.
I Lips Against The Glass hanno all'attivo un album "Vivid Colour", pubblicato nel 2013 da Seahorse Recordings, un EP digitale di remix, "That Moment -Remixed-" pubblicato in digitale da New Model Label nel 2014 ed una serie di collaborazioni e remix per Bodwan, Ultraista ed Above The Tree. Da segnalare anche le sonorizzazioni dei film muti "Alice in Wonderland" di Cecil Hepworth (1903) e "Das Cabinet des Dr. Caligari" di Robert Wiene, esistente solo in forma live e già presentata a Cracovia e presso il Palazzo dei Musei di Reggio Emilia mentre nel Settembre 2015 hanno partecipato al Festival Della Filosofia di Modena con la sonorizzazione di "The President" di C.T. Dreyer all'interno del progetto Soundtracks del Centro Musica.



Formazione: Gabriele Chinè: voce, chitarre, elettronica, samples / Giuseppe Cassano: elettronica, samples, bassi.

Video Credits: Director & Editor : Enrico Galli / Director of Photography: Giancarlo Morieri / Marina Facchi / Elements and Liquids Assistant: Andrea Alvisi / First Electrician: Francesco Gastoldi / Producer: Miguel Gatti / Gammo Video / Elgaraje Produzioni
--
New Model Label di Govind Khurana,
Via Buonporto 11,
44121 - Ferrara - Italy
Mob: +39. 348.8836595
skype: govindkhurana
Record Label, Music Publishing, Promotion: www.newmodellabel.com


martedì 29 dicembre 2015

Egidio Maggio presenta il nuovo album


Egidio Maggio, il 29 Dicembre la presentazione del nuovo album al Tatà (Taranto rione Tamburi)

E' in programma il prossimo martedì 29 dicembre con inizio alle ore 21 presso l'Auditorium Tatà (sito a Taranto presso il rione Tamburi in via Grazia Deledda), la presentazione ufficiale del primo lavoro in studio da solista di Egidio Maggio, noto chitarrista tarantino, conosciuto per le sue tante collaborazioni in ambito nazionale ed internazionale, tra cui spiccano i nomi di Checco Zalone, Zelig, Mia Martini, Mariella Nava, Paolo Vallesi e L'Orchestra della Magna Grecia con Tony Hadley (Spandau Ballet). "Me", questo il titolo del nuovo album di Egidio Maggio, edito dall'etichetta Officina Musicale, descrive a 360° lo stile dell'artista, spaziando tra diversi generi come il Rock, il Funky, il Blues ed il Jazz. "Me" inoltre puè essere letto sia inversione italiana che in inglese nella descrizione singolare del termine, ma anche come l'acronimo dell'artista raccogliendo le iniziali del proprio nome. La serata vedrà Egidio Maggio esibirsi in versione "live", supportato da Felix Di Turi alla batteria, Beppe Sequestro al basso, Mirko Maria Matera alle tastiere, Francesco Lomangino al sax ed infine Giuseppe Mariani come tecnico del suono. I tagliandi d'ingresso al costo di 7 euro, sono attualmente disponibili in prevendita presso Luisi Taranto e Francesco Basile Strumenti Musicali. Per ulteriori informazioni, è possibile contattare il Mazzarella Press Office, attuale ufficio stampa di Egidio Maggio, al numero 3395020938 oppure alla mail mazzarellapressoffice@gmail.com.



MAZZARELLA PRESS OFFICE
di  Maurizio Mazzarella (Giornalista Pubblicista)
mail: mazzarellapressoffice@gmail.com
pec: maurizio.mazzarella@pecgiornalista.puglia.it
Facebook: facebook.com/mazzarellapressoffice
Twitter: @mazzarellamauri
Skype: mazzarellamauri
Instagram: mazzarellamaurizio


Deluded By Lesbians - Christmas Balls


Deluded By Lesbians - Christmas Balls - il singolo di Natale e "Fotoromanzi - L'amore ai tempi dei Deluded By Lesbians", l'album "da matrimonio" in uscita il 29 Gennaio 2016 - in CD e digitale da New Model Label


Lara Brixen, Laura O'Clock e Federica Knox, questi i tre nomi dei membri della band, indossano questa volta i panni del personaggio più amato dai bambini, Babbo Natale, per eseguire “Christmas Balls” una riedizione in tema natalizio di "Crystal Balls", brano presente nel loro album di esordio "The Revolution Of Species" pubblicato nel 2010 da New Model Label.
Da allora la band ha percorso molti chilometri, si è esibita due volte allo Sziget Festival e poi ancora al Miami Festival, al padiglione ungherese dell'Expo, a bordo di tram in giro per Milano ed allo stadio di Reggio Emilia, nell'intervallo di Sassuolo - Roma, con ovvi cori ed insulti. Questo giusto per citare alcuni dei concerti più singolari, mentre nel 2013 ha pubblicato il doppio album "Heavy Medal", in versione inglese ed italiana ed il 7" in edizione limitata in cui la band riprendeva "Cicale" di Heather Parisi, accompagnato da un video con tutine fluo e coreografie, come vuole lo stile degli anni ‘80. 
Da un invito a suonare ad una festa di matrimonio (con conseguente repertorio di classici italiani) nasce infine "Fotoromanzi: L'amore ai tempi dei Deluded By Lesbians" che sarà pubblicato in CD e digitale da New Model Label il 29 Gennaio 2016, in cui la band passa con disinvoltura da Albano a Jovanotti, da Gianna Nannini e Little Tony a Miguel Bosè, sfidando a colpi di rock dissacrante ed ignorante i mostri sacri della musica leggera italiana.




lunedì 28 dicembre 2015

INVERNALIA


LIZARD RECORDS PRESENTA

INVERNALIA è un nuovo progetto nato dall'estro creativo di Aldo Pinelli, già leader degli storici Habitat, oltre che autore di diversi album solisti. L'omonimo album apre uno scenario maggiormente strumentale, ricco di variegate atmosfere, a volte delicate e malinconiche, a volte più epiche e movimentate.
Invernalia è una coltre di neve su paesaggi diversi tra loro, tra tessiture e atmosfere che possono richiamare Genesis, Yes e Le Orme dei periodi con chitarra, con dolcezza e tratti onirici, tra rimandi seventies e neo-prog, profumi barocchi e momenti più ambientali.
Invernalia si avvale, oltre ad Aldo Pinelli (chitarre, basso, tastiere, percussioni, voce), di Mario Pugliese, Paula Dolcera (flauto), Sebastian Calise (violino), Eli Minervini (piano), Roberto Sambrizzi (percussioni, batteria in "La Batalla de los Cinco Ejercitos", ispirata a "Lo Hobbit").
Invernalia è un nuovo viaggio, che attinge anche dalle escursioni europee di Pinelli, da cui nasce la mini suite "Vajont 9 Octubre 1963 10.39 PM", dedicata alla nota catastrofe.

Un viaggio ancora ricco di fascino, di tante immagini, che sa alimentare con nuova freschezza creativa e compositiva i fasti del progressive settantiano argentino. 

sabato 26 dicembre 2015

Right After the Experiment no.Q, in uscita il 3 dicembre il singolo “Welcome to the garden"


Right After the Experiment no.Q, uscito il singolo “Welcome to the garden"

E' stato rilasciato “Welcome to the garden" il singolo che preannuncia l’uscita di "Right After the Experiment no.Q" secondo capitolo dell'opera Steampunk prog che vede coinvolti numerosi musicisti da svariate parti del mondo. Il folle progetto del professore è svelato: le canzoni contenute nel primo capitolo e gli emblemi in esse nascosti non erano altro che uno strumento per imprigionare l’anima dei musicisti e creare la vita artificiale all’interno della macchina a vapore chiamata Q Device. Il giardino è il cuore del macchinario alchemico che accoglie i musicisti partecipi (o vittime) della follia visionaria dello scienziato. Ora, subito dopo l’esperimento, Number Q è pronto a scollegarsi dall’infernale macchinario e a dare forma alla propria ispirazione, è pronto a creare la vita alchemica!  A un anno e mezzo dall’uscita del primo capitolo ("The experiment no. Q”) il nuovo album rilancia la sfida. Il progetto musicale scritto da Paolo Vallerga, prodotto in collaborazione con Mattia Garimanno e pubblicato da Ænima Recordings, coinvolge 15 musicisti da svariate parti del mondo, alcuni che avevano già interpretato i brani nel primo album, altri nuovi.

Vocals: Oxy Hart (France); Fabio Privitera (Italy); Kevin Zwierzchaczewski (Australia); Nalle Påhlsson (Sweden); David Sugerman (USA);


Guitars: Andrea Palazzo (Italia), Jacopo Garimanno (Italia); Paolo Vallerga (Italia);
Bass: Nalle Påhlsson (Sweden) and Massimo Bozza (Italy);
Keyboards: Marco Signore (Italia), Paolo Gambino (Italia), Paolo Vallerga (Italia);
Drums: Mattia Garimanno (Italy) and Andrea Falaschi (Italy);
Traverse Flute and Kalimba: Dino Eldrisio Pelissero.
Violins and orchestra: Andrea Bertino
Word, Music and wandering spirit among all musical instruments: Paolo Vallerga (No.Q).

MAZZARELLA PRESS OFFICE
di  Maurizio Mazzarella 


mercoledì 23 dicembre 2015

Pulse-R -ACROSS THE SKY


Tornano i Pulse-R con il terzo lavoro ufficiale, Across The Sky, il primo dopo l’uscita dalla band del bassista Mirko Serra e l’ingresso di Vieri Pestelli.
Un lavoro articolato ricco di sfumature e tanta musica. Una band che porta con sé radici e background diversi tra di loro, ma mai incompatibili ed allora si possono ascoltare accostamenti tra il metal più sperimentale, le melodie accattivanti del pop ed un gusto mai banale per le sorprese sonore.

Il disco nasce da un lungo lavoro di composizione ed affinamento del lavoro senza mai perdere lo spirito dell’improvvisazione in fase di registrazione tipica della band.
La prima fase della composizione del disco ha visto impegnati Jac e Gabriele a La Fucina Studio nello stendere strutture dei brani ed arrangiamenti, in maniera quasi istintiva senza porsi domande o chiedersi cosa fosse giusto o sbagliato.
La seconda fase ha visto la band impegnata nelle registrazioni dei pezzi portando quell’elemento di imprevedibilità e personalità che ciascun membro della band sa introdurre al momento giusto poi rifinito con sapiente mestiere da Jac a La Fucina Studio.

Una band che si presenta con un disco ricchissimo di spunti, non semplice all’ascolto, ma stratiforme. Ci si può fermare al primo livello ed apprezzare le melodie, oppure cominciare a scendere nella spirale sonora e scoprire gli incastri e le sorprese che solo ripetuti ascolti possono portare in evidenza.

Il disco uscirà nel corso delle prime settimane di dicembre sia in formato fisico che in digitale e sarà accompagnato dalla pubblicazione di un video del primo singolo estratto “Breathing In”.

Un lavoro da ascoltare dall’inizio alla fine, nella sua totalità.

L'ufficio stampa sarà diretto dal Mazzarella Press Office di Maurizio Mazzarella redattore del mensile Guitar Club Magazine.


ESCAPE
Un brano diretto, immediato dal forte impatto sonoro. Si è davvero liberi di fuggire da tutto?
BREATHING IN
Il primo singolo. Un trademark dei Pulse-R: una folle corsa ed un ritornello che ti si stampa addosso.
DIFFERENT SOULS
Un brano atipico, epico ma con improvvise aperture melodiche ’80. Trovare la propria uguaglianza nella diversità.
LIFE
Un esperimento ben riuscito, tra la follia dei Mr. Bungle ed il metal sperimentale.
CHANGES
I cambiamenti non devono spaventare. Un pezzo folle fatto di inaspettate aperture melodiche e violenti cambi di scena.
ACROSS THE SKY
La title track del disco. Un pezzo che abbraccia la musica a 360° senza mai essere un esercizio di stile o forzare la mano. Se la guerra interiore ha fine non resta che andare al di là del cielo.
SIDE OF THE ROAD
Un pezzo con ispirazioni quasi funky su un testo intimo e personale. Energia crossover al 100%!
FEARS AWAY
Corale. La band al massimo del divertimento e degli incastri sonori per allontanare le paure ed abbracciare il presente.
NEVER

Un finale ricco di pathos e speranza. Un pezzo intenso ed intimo allo stesso tempo. Restare in un paradiso per non morire mai.


martedì 22 dicembre 2015

I Dagma Sogna verso un nuovo impegno musicale...


Sabato sera, all’orario dell’aperitivo e del passeggio, Piazzetta della Maddalena, nel centro storico di Savona, si è trasformata in un piccolo e affascinante set. 

I
Dagma Sogna, dopo il loro primo video girato sul Monte Beigua “Elefanti di Nuvole” – disponibile sul Canale You Tube della band  – scelgono un’altra splendida location ligure per le riprese del loro secondo lavoro, Prendo tempo (Ormai è tardi)”. 



La modella di Arianna Clerici e la band si sono alternati come protagonisti tra i tavolini dei bar e davanti alle vetrine dei negozi, mentre i registi Elena Baldelli & Francesco Capelli hanno avuto un gran da fare ad evitare di inserire nelle riprese i molti savonesi incuriositi ed i molti babbi natale che circolavano in piazzetta. 

 I Dagma Sogna vorrebbero ringraziare per la collaborazione il Caffè dei Due Merli, il negozio di abbigliamento White Star, Stil Mania di Simone Staltari per le acconciature ed il trucco e tutti i negozianti della zona per la pazienza! 

I Dagma Sogna sono Alessandro Giusto alla voce,  Daniele Ferro alla chitarra, Davide Garbarino alle tastiere,  Matteo Marsella al basso e Gabriele Lenti alla batteria.  

Insieme da meno di un anno hanno già prodotto il loro primo EP, “Elefanti di nuvole” che è il biglietto da visita del loro rock pop che punta su un connubio tra armonie e soluzioni ricercate più tipiche di un certo rock evoluto, con melodie di grande presa. 


Luca Lastilla: pronto il nuovo singolo “Exodus” sull'immigrazione.


Luca Lastilla: pronto il nuovo singolo “Exodus” sull'immigrazione.
Il cantautore fiorentino torna sulle scene con una canzone denuncia, una descrizione appassionata della situazione dei profughi, ma anche e soprattutto una critica velata all'establishment politico italiano ed europeo, complice di non fare abbastanza per affrontare l'emergenza

Genere: pop-rock
Etichetta: Plindo Elabel
Release date: 21 dicembre 2015

Scarica gratuitamente “Exodus” su www.lucalastilla.com

Dopo l'anticipazione sulla pagina Facebook, è arrivato il momento di annunciare l'uscita del nuovo singolo firmato Luca Lastilla.
Il cantautore fiorentino torna sulle scene con Exodus, canzone denuncia che ha per tema l'immigrazione e le ripetute tragedie a essa legate. Tragedie come quelle di Aylan Kurdi, il piccolo annegato in mare e fotografato morto su una spiaggia turca con i vestitini ancora addosso. Un'immagine che ha fatto il giro del mondo e che ha scosso le coscienze di milioni di persone, inclusi Luca e il fratello Leonardo, coautori del brano. Il testo è una descrizione appassionata della situazione dei profughi, ma anche e soprattutto una critica velata all'establishment politico italiano ed europeo, complice di non fare abbastanza per affrontare l'emergenza.
A livello musicale viene confermato il sound tipico delle canzoni precedenti, ormai un marchio di fabbrica della band, con le inconfondibili atmosfere rock, i giri di basso elettrico, di batteria e su tutto la voce sicura e piena di Luca, sempre in primo piano con la stessa potenza di uno strumento musicale. Ma a fare la parte del leone nel brano Exodus, più ancora della voce e dell'accompagnamento, sono forse i concetti e le parole utilizzate per esprimerli. Parole ruvide, vive, taglienti, scelte con cura per raccontare la morte e la devastazione di interi popoli e del viaggio in sé che questi immigrati fanno; delle speranze e delusioni che li accompagnano, senza tuttavia cadere nel cliché e nei luoghi comuni a cui siamo abituati quando ascoltiamo un TG o leggiamo un giornale. Si tratta piuttosto di allusioni, che diventano però più forti e penetranti di qualsiasi spiegazione diretta.
E quando scoppia il dolore, proteggilo, non puoi fermarti al colore”. Ci sono molte frasi come queste in Exodus, pregne di significati e di passione. A ognuno il piacere di scovarle e il dovere di rifletterci sopra, perché la storia del bimbo di nome Aylan Kurdi è anche la nostra storia e perché, come canta Luca Lastilla, voltarsi costa, ma bisogna farlo.

Exodus è disponibile in download gratuito dal 21 dicembre sul sito ufficiale dell'artista toscano su www.lucalastilla.com.

.Collegandosi a tale indirizzo si può rimanere inoltre aggiornati sugli appuntamenti della band nei teatri d'Italia o in alternativa seguire il profilo Facebook www.facebook.com/lucalastillaofficial



Biografia: Ascoltiamo i brani di Luca Lastilla in molte emittenti radio locali italiane e web (su RadioUno Rai nel corso della trasmissione "Demo", Radio Subasio), abbiamo apprezzato la sua presenza a Telethon, Sanremoff, Miss Estate Italia, JPII Jammin' Festival... le sue apparizioni in trasmissioni televisive, tra le quali Millevoci, Hotel California ed altre. Dal suo costante impegno per una buona musica e dal successivo incontro con l’Associazione Nicco Testini, nasce il singolo, I Miss You, il cui ricavato delle vendite è devoluto a sostegno della realizzazione di corsi di formazione per la rianimazione cardiaca e la defibrillazione precoce. Il brano è stato presentato in anteprima live al Concerto del 24 novembre @ Otel Varietè a Firenze. Il 15 dicembre 2011 pubblica un nuovo singolo, “A Colori”, distribuito in download digitale dai più importanti stores e protagonista di più di mille copie vendute dopo un solo giorno. Il 15 maggio 2012 pubblica un nuovo album “Cercando”: intenso, ricco di atmosfere romantiche, eleganti e audaci allo stesso tempo. L'approccio e lo stile sono quelli di un cavaliere moderno, intento alla riconquista valorosa dell'amore in cui corteggiamento e ritrovata armonia si avvicendano, esaltati da melodie lusinghiere e orchestrazioni cinematografiche. Nel suo ultimo lavoro in studio, i brani raggiungono i massimi livelli sia nella produzione che nell'immagine, che appare rinnovata. Un album in cui l'autore si reinventa e investe tutto se stesso per riuscire a proporre, con nuovi mezzi e più convinzione, il messaggio di sempre: la sua musica, un pop d'autore, ricco di arrangiamenti rock, votati all'incisività. Così come i suoi testi che, anche se velati di una certa malinconia, contengono una grande forza espressiva. Luca Lastilla torna con un nuovo singolo e un nuovo video dal titolo “La prima volta”, contenuto all’interno dell’omonimo EP con altri due inediti, “Nei tuoi sì” e “Premura”, esce il 23 settembre 2013. Il 30 marzo 2015 è la volta del singolo “L'Equazione di Dirac”, un omaggio a una delle formule matematiche più intriganti e discusse di tutti i tempi e, immancabilmente, all'amore. Il 21 dicembre è la volta di “Exodus”, canzone denuncia scritta da Lastilla per riflettere sul tema dell'immigrazione e delle ripetute tragedie a essa legate. Tragedie come quelle di Aylan Kurdi, il piccolo annegato in mare e fotografato morto su una spiaggia turca con i vestitini ancora addosso. Un'immagine che ha fatto il giro del mondo e che ha scosso le coscienze di milioni di persone, inclusi Luca e il fratello Leonardo, co-autori del brano. Il testo è una descrizione appassionata della situazione dei profughi, ma anche e soprattutto una critica velata all'establishment politico italiano ed europeo, complice di non fare abbastanza per affrontare l'emergenza.
  
Contatti

Press Media Office




lunedì 21 dicembre 2015

MOTELNOIRE


MOTELNOIRE

M.A.P. è lieta di presentare il nuovo album ufficiale dei MotelNoire – dal titolo omonimo – band formata da Cristian Del Giudice, voce, e Domenico Castaldi, chitarra.
Il disco è composto da 14 tracce inedite e vanta importanti collaborazioni con musicisti del panorama internazionale, come Gary Wallis noto batterista e percussionista inglese (Pink Floyd). Inoltre, grazie all’intervento di Stefano Corioni come coproduttore del progetto, le registrazioni sono state effettuate presso gli studi di Londra e in parte presso lo studio Moonhouse di Milano, con gli arrangiamenti realizzati dall’amico Danilo di Lorenzo e dallo stesso Domenico Castaldi, e a New York City presso lo studio Sterling con Chris Gehringer (Madonna, AC/DC, Coldplay).


I MotelNoire sono il perfetto mix tra melodia, grinta e tecnica che sfocia in pura energia musicale e in un nuovo sound – ma che comunque non si dimentica dei classici del rock – e al contempo una band che ha tanto da raccontare.
Nel gruppo coesistono due personalità: da un lato il cantante Cristian Del Giudice, con i suoi pezzi rock duri, elementari, efficaci e pragmatici; dall’altro Domenico Castaldi, un chitarrista eccellente, dotato di una buona fantasia unita alla tecnica apprezzabile.
La storia dei MotelNoire comincia nel 1998 e vantano collaborazioni importanti nel panorama italiano e internazionale, “Status quo”, “Creadens”, “Blues Brothers”.
Il primo video dell’album intitolato Mare è diretto da Andrea Basile, noto regista che lavora in ambito musicale da oltre 15 anni, che ha realizzato videoclip per Nek, Dolcenera, Neffa, Tiziano Ferro, Alessandra Amoroso, Ligabue, Nina Zilli, Luca Carboni feat. Fabri Fibra e molti altri.

Promozione e stampa a cura di Gloria Berloso
Musicisti Associati Produzioni MAP – Milano


MOTELNOIRE
MAP ROCK - MRCD 0015
Distribuzione ed Edizioni Musicali-Musicisti Associati Produzioni M.A.P. – Milano

iTunes

Amazon
http://www.amazon.it/MotelNoire/dp/B015U2IW1G/
ref=sr_1_1/280-1319676-1492831?s=dmusic&ie=UTF8&qid=1445348746&sr=1-
1-mp3-albums-bar-strip-0&keywords=MotelNoire



Musicisti Associati Produzioni M.A.P.
Via Monte San Genesio 4 - 20158 Milano
Tel. +39 02 6880950 - email: info@map.it



domenica 20 dicembre 2015

PAOLO TALANCA – IVAN GRAZIANI, il primo cantautore rock – Crac Edizioni



PAOLO TALANCA – IVAN GRAZIANI, il primo cantautore rock – Crac Edizioni

Prefazione di Andrea Scanzi

«E’ difficile immaginare un percorso più fiammeggiante di quello di Ivan Graziani. Nella metà dei Settanta, ascoltando chissà quali muse (e a molte dava del “tu”), seppe trovare la ricetta perfetta per coniugare cantautorato e rock. Nessuno lo conosceva, se non - per vie diverse e traverse – Edoardo Bennato in quegli anni.
Troppo bravo e troppo avanti, Ivan Graziani attende ancora uno sdoganamento definitivo. In attesa che ciò accada, fa bene come un balsamo questo libro di Paolo Talanca, uno degli osservatori più acuti della canzone italiana. Talanca è abruzzese come Ivan, e probabilmente non poteva essere altrimenti. Firma dai gusti solitamente classici, l’autore fornisce qui una ricognizione rapida e mai banale di un artista senz’altro eretico: prima musicista e poi paroliere, sempre chitarrista virtuoso (di quel virtuosismo mai fine a se stesso) e disegnatore non etichettabile.
Racconta l’amicizia con Lucio Battisti (tra i primi a puntare su di lui) e al contempo la fatica nel sentire il dovere di somigliare a quell’esempio: Ivan voleva bene a Lucio, lo stimava oltremodo , ma la sua storia doveva essere diversa. Meno melodica e più istintiva.
Una strada che, intuita con “I Lupi”, esplode e deflagra con “Pigro” e “Agnese dolce Agnese”. Due dischi perfetti, che tutti dovrebbero avere e che Talanca racconta con trasporto papabile ma mai agiografico: le pagine su “Fuoco sulla collina”, brano di una bellezza straziante e debordante, sono pagine di cui si sentiva il bisogno. Da anni, anzi da decenni. Graziani è stato,-tra le molte cose- un dannunziano rivoluzionario. Era guidato da un moto perpetuo che lo portava avanti rispetto al tempo in cui viveva. La sua discografia è intrisa di trame cinematografiche, aperture visionarie, ritratti immortali e “capelli fermi come il lago”…quanta bellezza in cinque parole…!!! »
«Di cosa parla questo libro? A settant’anni esatti dalla sua nascita, parla dell’assoluta unicità di Ivan Graziani come cantautore rock, che negli anni Settanta ‘inventa’ uno stile di scrittura e un linguaggio per la canzone come nessuno aveva fatto prima. Parte dagli anni Sessanta, dalla musica che c’era intorno a Ivan e dai suoi primi passi, e arriva ad analizzare il momento in cui Ivan stesso comprende come scrivere i brani, quale stile usare per dire al meglio le cose che aveva da dire, nella forma artistica ‘canzone’ che gli era più congeniale. Il periodo cruciale è la fine degli anni Settanta, il momento di svolta nello stile verso un modo di scrivere unico e, dunque, d’autore. Certamente non parla solo dei brani più famosi: Agnese, Lugano addio, Firenze. O, meglio, li mette da parte, perché considerarli l’apice artistico di Ivan Graziani – come probabilmente è giusto fare, soprattutto per Lugano addio – farebbe trascurare il suo merito principale: aver compreso come unire al meglio la forza del genere ‘rock’ con quello del genere ‘canzone d’autore’. Sotto questo punto di vista, brani come -Pigro- o -Fuoco sulla Collina- restituiscono molto meglio di altri la grandezza di un autore che era un fiume artistico in perpetuo moto, che puntava all’autenticità – con tutto l’armamentario etimologico e di senso che questa parola comporta –, che non si fidava mai di forme o verità acquisite ma cercava sempre di stupire, cercava l’originalità e, così facendo, cercava una strada propria



PAOLO TALANCA - bio
Paolo Talanca (Pescara, 1979) è critico musicale, scrittore e saggista, blogger e articolista de Il Fatto Quotidiano e direttore di redazione del Premio Lunezia. Fa parte della giuria che assegna le Targhe Tenco e da anni si occupa di canzone italiana, con particolare approfondimento sulla canzone d’autore.
Ha all’attivo diverse pubblicazioni di articoli su rivista e di libri, tra cui “Immagini e poesia nei cantautori contemporanei” (Bastogi, 2006), Cantautori novissimi. Canzone d’Autore per il Terzo Millennio (Bastogi, 2008) e Vasco, il Male (Mimesis, 2012).
Attualmente sta lavorando al canone letterario della canzone d’autore italiana, nell’ambito di un dottorato di ricerca all’università “Tor Vergata” di Roma.

Per contatti con l’Autore:
Richard Milella  347 7211952

Editrice: Crac
Pagine:  90 –
Prezzo: 12 €
Anno: 2015

ISBN: 978-88-97389-27-9

LE ORME in concerto

  


Per gli amici pugliesi, confinanti e vacanzieri...
Continua il "trionfale" tour del cinquantesimo anniversario delle Orme

Martedi 29 dicembre - Brindisi - Teatro Impero

Da non perdere!
WK



sabato 19 dicembre 2015

GRAZIA QUARANTA - CAPODANNO AL SEVEN DAYS


GRAZIA QUARANTA - CAPODANNO AL SEVEN DAYS
Giovedì 31 dicembre alle ore 20:00

Seven Days - Genova
Via Simone Schiaffino 32, 16148 Genova
Per prenotare 010 307 6897

UN GRANDE EVENTO PER SALUTARE IL NUOVO ANNO!

Un locale splendido e spazioso? CE L'ABBIAMO!!!
Un cenone ricco e saporito? CE L'ABBIAMO!!!
Un dj spaziale? CE L'ABBIAMO!!!
Una GRAZIA QUARANTA al culmine dell'energia e della voglia di cantare? CE L'ABBIAMO!!!

Un grande pubblico pronto a ballare come se non ci fosse un domani? CE L'AVREMO!!!

la mappa...

Presentazione "è", nuovo album degli UT New Trolls


Self e Ma.Ra.Cash presentano:
 il nuovo lavoro album degli

UT New Trolls
Giovedì 21 Gennaio 2016 alle ore 11:00
presso l’emporio-museo viadelcampo29rosso,
nella omonima via nel cuore del centro storico di Genova.


Il cd, il vinile e il box con all’interno il poster autografato dalla band saranno
 in uscita fine Novembre/Dicembre su etichetta Ma.Ra.Cash – distribuzione Self

Dopo il successo del primo CD “Live in Milano
del tour in Giappone 2012
del CD di inediti “Do Ut Des” 2013
e  del DVD live@puccini.fi del 2014

la band, composta da...
 Gianni Belleno (batteria, chitarra acustica, voce)
 Maurizio Salvi (tastiere, pianoforte, hammond)
 Claudio Cinquegrana (chitarra elettrica, acustica e cori)
 Alessio Trapella (basso e voce)
 Stefano Genti (tastiere e voce)
 Umberto Dadà (voce)
 con la partecipazione di Elisabetta Garetti (violino solista)

 presenta un nuovo album di brani inediti registrati analogicamente in presa diretta.


Rosy Poretti  cell. 329 0073482

Laura Monferdini  tel. 010.2474064 cell. 320.8809621

Massimo Gasperini:  010.2461708